Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIOMERCATO

Calciomercato Milan – Ibrahimovic, rinnovo a ingaggio ridotto: le news

Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan) dovrebbe rinnovare il suo contratto con i rossoneri | Calciomercato Milan News (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic non lascerà il Milan nel prossimo calciomercato estivo. Anzi, si va verso il prolungamento del contratto fino al 2023

Daniele Triolo

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, al centro delle cronache di calciomercato su 'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola. Questo perché l'attaccante svedese, che nel prossimo mese di ottobre compirà 41 anni, sembra avere ancora una gran voglia di giocare a calcio.

Certo, ha sottolineato la 'rosea', il futuro della sua Svezia potrebbe essere decisivo, in un senso o in un altro: con i gialloblu del C.T. Janne Andersson ai Mondiali, Ibra rinnoverebbe in automatico con il Milan per non perdersi anche la kermesse iridata. Con la selezione scandinava fuori da Qatar 2022, invece, la bilancia potrebbe pendere da un'altra parte.

Ma Ibrahimovic, che in questa stagione ha accettato, di fatto, il ruolo di jolly di lusso con grande energia e partecipazione alle vicende della squadra rossonera, sembrerebbe intenzionato a continuare a giocare almeno fino al 30 giugno 2023. E il Milan, dal canto suo, gli ha sempre manifestato la totale disponibilità a confermarlo in rosa come calciatore.

Poi, in futuro, il club di Via Aldo Rossi è anche ben predisposto a spalancare a Zlatan le porte di un ruolo dirigenziale. Quest'ipotesi, però, al momento sembra ancora lontana: per il Milan, Ibrahimovic è centrale e se lui vorrà continuare ad essere un calciatore lo potrà fare indossando la maglia rossonera.

 Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan) qui durante Napoli-Milan 0-1 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Il nuovo contratto di Ibrahimovic con il Milan, quello che potrebbe arrivare prima della sessione estiva di calciomercato, per 'La Gazzetta dello Sport', però, dovrebbe basarsi su presupposti totalmente differenti dagli ultimi. Si partirebbe da un ingaggio, di base fissa, molto più basso: intorno ai 2 milioni di euro. Un ridimensionamento considerevole, superiore al 50%.

In parallelo, ha evidenziato la 'rosea', verrebbe inserito nella nuova scrittura il criterio dei bonus a gettone. Non più soltanto, dunque, come in questa stagione, bonus, premi e ricchi incentivi legati a risultati personali e di squadra. Verrà introdotto anche il concetto delle presenze in campo. Da questo punto di vista sembra esserci tanta buona volontà su tutti i fronti.

Il Milan, per lo stipendio di Ibrahimovic, d'altronde, usufruisce ancora dei benefici del Decreto Crescita: Zlatan potrà confermare questo sconto fiscale fino al 2030 se manterrà la residenza in Italia. Un elemento importante, che facilita l'accordo economico per l'immediato e che può aprire la strada verso il futuro.

Ibrahimovic, perché no, potrebbe continuare a giocare per una stagione, poi potrebbe programmare il passaggio ad una scrivania o ad uno spogliatoio vicini a quelli del tecnico Stefano Pioli, con il quale ha un ottimo feeling. Fra i due c'è empatia e collaborazione sin da quando, gennaio 2020, Ibra è tornato in rossonero.

Pertanto il futuro di Ibrahimovic, quando prenderà un'altra forma, resterà comunque con gli stessi colori, quelli rossoneri. Milan, in vista un colpo da sogno per l'estate? Le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di