PM – Leao dovrà risarcire lo Sporting: Milan estraneo alla vicenda

PM – Leao dovrà risarcire lo Sporting: Milan estraneo alla vicenda

Il TAS di Losanna ha condannato Rafael Leao a risarcire il suo ex club per aver risolto unilateralmente il contratto nel 2018. Il Milan non deve nulla

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Rafael Leao Milan

CALCIOMERCATO MILAN – Nell’estate 2018 il giovane attaccante portoghese Rafael Leao, oggi al Milan, chiese ed ottenne dalla FIFA la risoluzione unilaterale del contratto con lo Sporting Lisbona perché, a giugno di quell’anno, una cinquantina di tifosi dei ‘Leões‘ fecero irruzione nel centro sportivo di allenamento della compagine biancoverde aggredendo i calciatori della propria squadra oltre che danni alla struttura.

Motivo? La mancata qualificazione della squadra allora diretta da Jorge Jesús alla Champions League. Rafael Leao si svincolò insieme ai compagni di squadra Rui Patricio (finito poi al Wolverhampton), Gelson Martins (Atlético Madrid), Daniel Podence (Olympiacos), e firmò per i francesi del Lille a parametro zero. Ritirarono, invece, l’iniziale richiesta di risoluzione contrattuale William Carvalho, che fu sì venduto, ma per 20 milioni di euro, al Betis e Bruno Fernandes, trasferitosi al Manchester United soltanto due mesi fa.

Da lì, poi, la storia calcistica di Rafael Leao è nota: 8 gol in 24 gare al Lille, nella Ligue 1 francese, e, la scorsa estate, il trasferimento al Milan per 23 milioni di euro più il cartellino di Tiago Djaló, ironia della sorte un altro ex Sporting Lisbona. Intanto, il club portoghese non si era però rassegnato nei confronti dei suoi calciatori ‘ribelli’ ed aveva inoltrato ricorso alla FIFA per ottenere un risarcimento economico dai calciatori stessi per aver perso un patrimonio sportivo così importante. Il ricorso della società di Lisbona era stato respinto e sulla questione sembrava essere calato un velo definitivo.

Nelle scorse ore, però, il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna ha ribaltato la questione, sottolineando come allo Sporting spettino, effettivamente, dei soldi per quanto accaduto ormai due anni orsono. Da Rafael Leao, nello specifico, il club lusitano è stato autorizzato ad incassare ben 16,5 milioni di euro. Il giocatore, invece, dovrà ottenere 40mila euro di risarcimento per l’assedio morale subito all’epoca.

Ma in tutto questo, che c’entra il Milan? La società di Via Aldo Rossi deve qualcosa a qualcuno? Vi diciamo subito di no. L’acquisto di Rafael Leao da parte del Lille, avvenuto esattamente il 1° agosto 2019, è perfettamente regolare ed andato in porto senza alcun problema. La vicenda riportata oggi alla ribalta delle cronache sportive, infatti, riguarda esclusivamente lo Sporting Lisbona e Rafael Leao, senza alcuna ripercussione sul Diavolo e su quelli che potrebbero essere i suoi conti ed il suo bilancio. Il Milan non c’entra nulla con tutto questo ed è assolutamente estraneo alla vicenda.

Certamente il club rossonero non lascerà solo Rafael Leao nell’affrontare la situazione, fornendogli tutto il sostegno e l’appoggio necessario. Per ripercorrere le tappe della carriera di Rafael Leao con lo Sporting Lisbona, club che lo ha lanciato nel grande calcio, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy