Benatia e Pjaca, la strategia del Milan per beffare la Juventus

Benatia e Pjaca, la strategia del Milan per beffare la Juventus

Mehdi Benatia e Marko Pjaca sono al centro degli interessi di Juventus e Milan: ecco come i rossoneri vorrebbero portarli entrambi a Milano

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Come già anticipato questa mattina, il Milan e la Juventus si stanno dando battaglia, in questi giorni, su due obiettivi comuni: il difensore marocchino Mehdi Benatia, classe 1987, in forza al Bayern Monaco, ed il fantasista croato Marko Pjaca, classe 1995, di proprietà della Dinamo Zagabria. Secondo quanto riportato dal giornalista Fabrizio Romano nella finestra mercato pomeridiana di ‘Sky Sport 24’ dall’Hotel Gallia di Milano, rossoneri e bianconeri duellano per assicurarsi i calciatori, e la strategia del club di Via Aldo Rossi per convincerli a scegliere Milanello anziché Vinovo è piuttosto chiara. Per Benatia, ad onor del vero, è avanti la Juventus: Giuseppe Marotta ha proposto al Bayern di rilevare il difensore in prestito oneroso con obbligo di riscatto per un totale di 18 milioni di euro: un’offerta, questa, che potrebbe essere accettata dalla società di Säbener Straße. Qualora, però, il Bayern tentennasse, optando, come è sempre stato, esclusivamente per una cessione del marocchino a titolo definitivo, il Milan, che per ora resta defilato, si inserirebbe con prepotenza. Su Pjaca, invece, il Milan ha intenzione di giocare sul fattore-progetto: mentre alla Juventus il croato sarebbe un’utile alternativa nell’arsenale offensivo di Massimiliano Allegri, al Diavolo il talento dell’Est Europa sarebbe immediatamente titolare e fulcro dello schieramento propositivo che ha in mente Vincenzo Montella. Spetterà al calciatore, che vuole comunque approdare in Serie A, decidere cosa fare del proprio futuro.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Milan, Mustafi o Savic per la difesa

Calciomercato – Rincón rifiuta il Cagliari: Milan in attesa

Calciomercato – Milan, ecco l’offerta per Mati Fernandez

Balotelli: “Il Milan mi ha lasciato, non ci sarà un ritorno”

Milan, Arbeloa come riserva per far crescere Romagnoli

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy