Montolivo a Sky: “Nessuno più di Gattuso ha a cuore le sorti del Milan”

Montolivo a Sky: “Nessuno più di Gattuso ha a cuore le sorti del Milan”

Riccardo Montolivo ha lodato l’atteggiamento del tecnico Gennaro Gattuso ed auspicato: “Mi auguro che il 2018 sia l’anno di Patrick Cutrone”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Riccardo Montolivo, centrocampista del Milan, dopo aver rilasciato un’intervista al ‘Corriere della Sera’ ha parlato anche ai microfoni di ‘Sky Sport’ rilasciando le seguenti dichiarazioni:

Sul futuro: “I miei desideri coincidono con quelli del Milan. L’obiettivo è uscire dalle difficoltà e trovare la continuità che ci è mancata nel 2017”.

Su San Siro: “San Siro deve essere un nostro alleato. I tifosi non ci hanno mai fatto mancare il loro supporto, ma noi dobbiamo dare di più affinché San Siro diventi un valore aggiunto”.

Sul cambio di proprietà: “Dobbiamo dire grazie a Berlusconi per tutto quello che ha fatto, ma dobbiamo ringraziare anche la nuova proprietà per i grandi investimenti che hanno fatto finora. La squadra ha tante risorse che dobbiamo sfruttare di più”.

Sull’inizio di stagione: “Nessuno si aspettava così tante difficoltà. Per questo è stato difficile trovare equilibrio, stiamo lavorando per uscire dal momento complicato”.

Sulla sua stagione: “Ho vissuto un’estate difficile, ma non ho mai cercato alibi e colpevoli. Ho cercato di lavorare, migliorarmi e farmi trovare pronto. Stare fuori all’inizio non è stato facile, ma poi ho sfruttato la mia occasione. È stato un momento di crescita”

Su Bonucci: “Con Leo ci conosciamo da tanti anni, non ci sono stati problemi con lui. Vogliamo uscire tutti insieme da questa situazione, non bisogna parlare di vecchi e nuovi. Il nostro spogliatoio è unito”.

Sul 2018: “Mi auguro sia l’anno di Cutrone. È stata una bella sorpresa, ma si deve ricordare che ora arriva la parte difficile, nella quale tutti si aspettano tanto da lui. Lui deve continuare a lavorare e a migliorarsi. Patrick ha questa mentalità e quindi sono certo che ce la farà”.

Su Gattuso: “Sta lavorando con grande passione e serietà, nessuno più di lui ha a cuore le sorti del Milan. La qualità maggiore di Rino è quella di avere grande equilibrio, il giorno dopo la partita, che si vinca o che si perda, il suo atteggiamento non cambia. Questa è una qualità importante, il mister è sempre sul pezzo”.

Sulla stagione del Milan: “L’aspetto psicologico è stato importante. Spero che il derby di Coppa Italia vinto ci dia una spinta importante. Per tornare il Milan di una volta il processo è lungo. I tifosi per ora vogliono vedere una squadra compatta e questo è un processo più veloce. In campionato abbiamo perso tanto terreno, quelle davanti vanno forte. Le due Coppe invece sono obiettivi concreti e alla nostra portata, sarebbe bello arrivare in fondo ad entrambe”.

Sulla scorsa stagione: “E’ stato bello tornare in Europa dopo tanti anni, mentre è stato brutto perdere tutti quegli scontri diretti”.

Sulle difficoltà: “Non ci aspettavano tutti questi ostacoli e quando non sei pronto ad affrontare certe difficoltà succede quello che è successo a noi. Ognuno deve lavorare per ritrovare sé stesso”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Montolivo: “Estate complicata, ma non mi sono perso”

Montolivo: “Meglio con la difesa a 4: abbiamo bisogno di certezze”

Montolivo: “Ottimo cammino in Europa League, ma in campionato …”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy