Antonelli: “Innamorato calcisticamente di Paletta. Lapadula ricorda Inzaghi”

Antonelli: “Innamorato calcisticamente di Paletta. Lapadula ricorda Inzaghi”

Antonelli ha rilasciato un’intervista a “Premium” in cui ha parlato del Milan e di come sia rimasto “innamorato” di Paletta, difensore centrale rossonero.

Giornata di interviste per Luca Antonelli: dopo aver rilasciato delle dichiarazioni a “Milan Tv”, il terzino sinistro ha parlato anche ai microfoni di “Premium”, svelando un vero e proprio “innamoramento” calcistico per Gabriel Paletta, difensore centrale del Milan. Ecco le sue parole: “Paletta è rinato con Montella? Io già l’anno scorso ero innamorato di lui e quest’anno si sta confermando un grandissimo difensore. Avevo già giocato con lui a Parma, lo conosco da tanto tempo e sono contento per lui”.

SUL GRUPPO:  “Siamo un gruppo forte e chiunque viene chiamato in causa fa bene. La dimostrazione di questo è Lapadula che all’inizio è stato fuori e adesso ha segnato 3 gol in due partite. Questa è la nostra forza”.

SULLA SVOLTA DEL MILAN: “La partita della svolta? Sicuramente il rigore parato da Donnarumma al ’95 contro il Torino ci ha dato una spinta in più ma penso che la partita della svolta sia stata la vittoria contro la Juventus grazie al gran gol di Locatelli”.

SU SUSO:“Anche l’anno scorso aveva cominciato abbastanza bene poi aveva trovato poco spazio. Quest’anno già dalla prima amichevole estiva contro il Bordeaux è partito subito alla grande con una doppietta e in campo sta mantenendo un ritmo pazzesco. Si può già dire che è un campione? Definiamolo come l’abbiamo sempre definito fino adesso: deve migliorare ancora tanto però sicuramente potrà diventare un grande giocatore”.

SU LAPADULA: “Se ricorda Inzaghi? Sì nelle movenze, nella cattiveria e nella voglia di fare gol penso sia un giocatore unico. Pochissime altre volte ho avuto un compagno di squadra così. Complimenti a lui perché dopo tanta gavetta è arrivato nella squadra più importante del mondo”.

SULLA NAZIONALE: “Importante la convocazione in Nazionale dopo l’infortunio? La maglia azzurra è il sogno di tutti, avevo già ringraziato il CT per avermi convocato nonostante fossi stato fermo un mese e mezzo. Sono grato a Ventura per questo”

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Sorpresa Atalanta, i 5 baby d’oro della squadra di Gasperini

Milan, interesse per un talento del Bayern Leverkusen

Ex Milan, Ronaldinho si offre gratis al Chapecoense

SEGUICI SU:

Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy