Veleni e sospetti sulla corsa Champions: il Milan abbassa i toni

Veleni e sospetti sulla corsa Champions: il Milan abbassa i toni

Milan-Lazio sembra davvero infinita con strascichi polemici che continuano incessanti a distanza di due giorni: ieri il comunicato dei rossoneri

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Sempre più avvincente, ma sempre più avvelenata. La corsa alla Champions sembra sempre di più un saloon da far west, con vendette, insulti, tradimenti, azioni e reazioni. In particolare, Milan-Lazio sembra non avere una fine, con le polemiche che si trascinano a distanza di due giorni per gli episodi arbitrali – solo laziali – e per il siparietto Kessie-Bakayoko con Acerbi cooprotagonista.

Più che un gesto che voleva diffondere odio e astio, quello dei due centrocampisti è stata una bravata di cattivo gusto che ora rischia per il Milan di costare grosso, dato che ieri la procura della FIGC ha chiesto al giudice sportivo di analizzare l’episodio per condotta antisportiva. Una prova tv che avrà il suo esito finale domani, quando verrà diramata la lista degli squalificati per la 33^ giornata. Il giudice potrà percorrere tre strade: non ammettere le immagini, visionarle e stabilire che non contengono gli estremi oppure richiedere un supplemento di indagine alla procura.

La pista più probabile è che i due verranno multati, ma non dalla società che ieri pomeriggio ha preso le difese dei suoi calciatori. “Solo un innocente e ingenua risposta allo scambio di tweet avuto con Acerbi nei giorni scorsi. Nessun gesto di scherno, né intento antisportivo o aggressivo”, si legge all’interno del comunicato del Milan.

In serata ci ha pensato, poi, lo stesso Acerbi a porre fine al caso: “Basta polemiche, ci rivedremo sul campo”. E non sarà tanto in là nel tempo, visto che il 24 aprile a San Siro andrà di scena la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Resta il retrogusto amaro per un episodio che inquinato ancora di più la già avvelenata corsa verso la Champions. Poi, ieri ci ha pensato anche Urbano Cairo ad alzare il tono della polemica: ecco cosa ha detto il presidente del Torino>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy