Verso Milan-Juventus: rapporti sereni tra società dopo l’avvento di Elliott

Verso Milan-Juventus: rapporti sereni tra società dopo l’avvento di Elliott

Da quando il Milan è passato nelle mani del fondo Elliott Management Corporation, sono tornati ottimali i rapporti con la dirigenza del club bianconero

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo quanto ricordato dall’edizione odierna di ‘Tuttosport’, il cambio di proprietà in casa Milan, con il passaggio dai cinesi dell’enigmatico Yonghong Li al fondo statunitense Elliott Management Corporation, ha riportato il sereno nei rapporti tra la Juventus ed il club di Via Aldo Rossi.

Questo perché Andrea Agnelli, Presidente della società bianconera, è da sempre ‘tifoso’ di una Milano calcisticamente forte: lo dimostrerebbe il fatto di aver spinto, senza tregua con l’Inter pensando a Massimo Moratti come possibile Presidente della F.I.G.C., e la rapida conclusione della trattativa, la scorsa estate, con il Milan che ha coinvolto Leonardo Bonucci, Mattia Caldara e Gonzalo Higuaín.

Il fondo Elliott garantisce al Milan stabilità finanziaria, solidità e dialogo con gente competente. Vero, nell’estate 2017 la Juventus di Agnelli ha trattato con Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli il trasferimento di Bonucci in rossonero, ma è altrettanto vero che, appena dodici mesi più tardi, se il club meneghino non avesse cambiato proprietà, probabilmente sarebbe stato più difficile incastonare tutti i tasselli per il ritorno del numero 19 a Torino.

Una trattativa, questa, portata a termine da Leonardo e Paolo Maldini, nel frattempo uomini designati dal Milan a gestire l’area tecnico-sportiva ed a condurre le danze sul mercato.

OPERAZIONI DI MERCATO CHE POTREBBERO PORTARE MILAN E JUVENTUS SUGLI STESSI OBIETTIVI. QUALI? CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy