Milan-Lazio, le pagelle biancocelesti: bene Anderson, delude Caicedo

Milan-Lazio, le pagelle biancocelesti: bene Anderson, delude Caicedo

Il brasiliano Felipe Anderson migliore in campo nella sconfitta per 2-1 a San Siro: voti e giudizi della Lazio de ‘La Gazzetta dello Sport’

di Redazione

di Patrick Iannarelli

Una sconfitta, soprattutto dopo il ruolino di marcia degli ultimi periodi, davvero inaspettata. La Lazio di Simone Inzaghi viene fermata 2-1 dal Milan: tre punti persi che hanno fatto discutere per via del tocco di mano di Patrick Cutrone. Ma nonostante i tre punti persi, c’è qualche nota positiva per la squadra capitolina: il migliore in campo, secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, è stato Felipe Anderson. Una valutazione positiva, un 6.5 motivato così: “Da sinistra serve Milinkovic: tiro del serbo respinto da Romagnoli. Da destra imbocca Lulic: appoggio inspiegabile del bosniaco. Due palloni sopraffini, sconcertanti certe critiche”.

Una squadra che non ha deluso viste le valutazioni positive di Lucas Leiva (6.5 – “Toglierlo per paura di perderlo col Genoa, causa squalifica, provoca danni. Senza Leiva calano visione e visuale”) e di Sergej Milinkovic-Savic (6.5 – “Primo tempo imboscato, ripresa da centravanti aggiunto e scatenato: difetta in precisione, ma dispiega una forza impressionante”). Sufficienza piena anche per quanto riguarda de Vrij, Marusic e Luiz Felipe. Anche Strakosha viene valutato sufficientemente: “Si guadagna la sufficienza con gli interventi sui tiri di Calhanoglu, ma sul primo gol viene qualche dubbio di mancata uscita”.

Nonostante l’impatto positivo di alcuni giocatori, molte valutazioni sono negative. Male Radu (5.5 – “Cade nella tentazione di allargarsi a sinistra, attratto da palla e avversari. Diventa un punto di disequilibrio della difesa a tre”), male anche Parolo (5.5) e Luis Alberto (5.5). Prestazioni ancor più deludenti per Lulic e Caicedo (entrambi 5), mentre il peggiore è Bastos: 4.5 per il difensore classe 1991 motivato in questo modo: “Il primo gol è tutto suo: non si perde così la marcatura di un centravanti. Sul secondo parte per la tangente (Cutrone già curato da de Vrij) e non si accorge di Bonaventura”. Insufficiente anche la valutazione per quanto riguarda Simone Inzaghi (5.5): “Stressato dalle ammonizioni e dai diffidati a rischio squalifica, toglie Lucas Leiva e sul cruscotto della Lazio si spegne il navigatore. Problemi di gestione del turnover, diciamo”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

PM – Inzaghi: “Partita condizionata da VAR e arbitro, meritavamo il pari”

Inzaghi a PS: “Nella ripresa meritavamo il pareggio. Peccato. Su Cutrone …”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy