Mihajlovic-Donnarumma, chi si rivede: non c’è spazio per i ricordi

Mihajlovic-Donnarumma, chi si rivede: non c’è spazio per i ricordi

Il portiere rossonero sfida il suo ex tecnico che lo lanciò nel 2015 nel calcio che conta: Donnarumma-Mihajlovic, stasera non c’è spazio per i ricordi

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Era il 25 ottobre 2015. Una data che in pochi si scorderanno, perché in quella giornata sulla panchina del Milan sedeva Sinisa Mihajlovic e avrebbe compiuto una delle scelte più importanti della sua carriera da allenatore.

I rossoneri giocano a San Siro contro il Sassuolo. L’allenatore serbo decide di lasciare in panchina Diego Lopez, portiere che si era da poco laureato campione d’Europa con il Real Madrid, per far debuttare dal primo minuto in Serie A un giovanissimo portiere di appena 16 anni. Gigio Donnarumma da quel giorno non ha più lasciato i pali della porta del Milan, nonostante qualche errore grossolano, ma comunque dimenticato dalle tantissime parate miracolose compiute in questi anni.

Il rapporto con l’attuale allenatore del Bologna è sempre rimasto intatto. Lo dimostrò subito il 21 agosto 2016, quando il Milan batté in casa 3-2 il Torino all’esordio in campionato, con Gigio che parò nei minuti di recupero un calcio di rigore a Belotti. In zona mista il giovane portiere ricevette uno scappellotto paterno tra le risate generali dei presenti. Un gesto d’affetto che sottolineò il bel rapporto tra i due.

L’affetto è rimasto intatto in questi anni ed è facile prevedere un abbraccio tra i due anche questa sera. I precedenti con Mihajlovic parlano di due vittorie in favore di Gigio e due pareggi. Ma questa sera non dovrà esserci spazio ai ricordi. Il Milan deve per forza vincere per tenere a galla le speranze quarto posto che giornata dopo giornata si assottigliano sempre di più. Nel 2018 Sinisa contribuì in qualche modo alla permanenza di Donnarumma in rossonero, convincendolo a restare. Un gesto di riconoscenza e di gratitudine che gli venne suggerito anche dal serbo. Un regalo da ex, ma stasera meglio non aspettarselo. Anche perché il tecnico del Bologna contro le sue ex squadre quest’anno ha sempre fatto punti>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy