L’opinione – “Milan, il rifinanziamento del debito è segno della resa di Yonghong Li”

L’opinione – “Milan, il rifinanziamento del debito è segno della resa di Yonghong Li”

Il quotidiano ‘Repubblica’ ha fatto il punto della situazione sulle vicende societarie rossonere. Yonghong Li alle prese con i conti che non tornano?

Secondo l’edizione odierna del quotidiano ‘Repubblica’ la grande partita della nuova dirigenza cinese del Milan si gioca tutta sul rifinanziamento del debito con il fondo statunitense Elliott e, pertanto, si tratterebbe di “un’implicita ammissione della resa di Yonghong Li”.

Piuttosto catastrofico lo scenario dipinto, dove il mese di ottobre 2018, termine ultimo per la restituzione del prestito al fondo di Paul Singer, viene definito come “una montagna da 400 milioni di euro tra rimborso a Elliott, impennata del monte ingaggi ed effetti contabili del mercato”. Ma non è tutto, perché, per ‘Repubblica’, “anche il bilancio gennaio/giugno 2017 non sarà una passeggiata, considerato che non è stato versato tutto l’aumento di capitale deliberato a maggio per ripianare le perdite del 2016. Con queste premesse l’imperativo è allontanare nel tempo la restituzione del debito negoziando nuovi termini con soggetti diversi da Elliott”.

Il Milan, per questo, sarebbe in contatto con diversi istituti bancari e fondi ma non sarebbe di certo una trattativa agevole. “Lo schema – ha insistito ‘Repubblica’ – potrebbe prevedere interessi più bassi a fronte di un periodo di finanziamento più lungo (ad esempio, cinque anni): quindi, a conti fatti, nell’arco temporale la somma di interessi effettivamente pagata non sarebbe inferiore. E il totale del nuovo debito potrebbe aumentare oltre gli attuali 303 milioni, finendo per comprendere anche parte del disavanzo legato al maxi-mercato che fino a questo momento non ha prodotto i risultati sperati”. L’auspicio è che quanto qui sopra elencato non si verifichi.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

L’opinione – “Yonghong Li ama il Milan. Ecco cosa significa il suo nome”

L’opinione – “Milan e Yonghong Li, improbabile che finisca bene”

Milan, la Cina richiama gli investitori? Li a caccia di nuovi soci

Yonghong Li gioca su più campi: la strategia dei ‘Milan Village’

Festa: “Yonghong Li potrebbe evitare le restrizioni del Governo cinese: ecco come”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy