Lazio-Milan, Biglia vs Leiva: sfida tra il passato e il presente biancoceleste

Lazio-Milan, Biglia vs Leiva: sfida tra il passato e il presente biancoceleste

Domenica allo stadio Olimpico ci sarà la sfida tra Lazio e Milan: interessante sarà il confronto tra Leiva e Biglia, passato e presente dei biancocelesti

Come viene sottolineato da Tuttosport quest’oggi in edicola, domenica allo Stadio Olimpico, nella sfida tra Lazio e Milan, ci sarà il confronto tra Lucas Leiva e Lucas Biglia, passato e presente dei biancocelesti. Nonostante siano arrivati da poco, i due giocatori sono già al centro del progetto di Simone Inzaghi e Vincenzo Montella, e il match di domenica sarà molto importante per capire le ambizioni delle due squadre.

LEIVA – Il centrocampista brasiliano è arrivato a Formello dopo essere accostato per diversi anni a squadre italiane e dopo essere stato per 10 anni al Liverpool: la società sa benissimo che Leiva non è un vero e proprio regista e che in teoria il ruolo di titolare può  anche spettare al giovanissimo Murgia, ma Simone Inzaghi non si è fidato, volendo in rosa un calciatore esperto, che possa giocare in più di una posizione e che possa far crescere l’eroe della Supercoppa con tranquillità.

BIGLIA – Il centrocampista de Milan è consapevole del fatto che domenica vivrà un pomeriggio “complicato”: l’argentino, ex capitano della Lazio, non si è lasciato nel miglior dei modi con la tifoseria, che certamente non gli riserverà un trattamento dei più semplici. Al di là comunque dell’ambiente, l’ex Anderlecht dovrà pensare soprattutto a essere protagonista in campo e a convincere Vincenzo Montella, anche perchè il ruolo di regista davanti alla difesa è insidiato da Manuel Locatelli e Riccardo Montolivo, che hanno iniziato nel migliore dei modi la stagione. Certo, Lucas è stato acquistato per fare il titolare, tuttavia, cosi come è successo con Cutrone, il tecnico campano non guarda in faccia a nessuno, ed è per questo motivo per cui l’ex biancoceleste dovrà subito sfoderare un’ottima prestazione. Biglia ritornerà quest’oggi a Milanello, e avrà tre giorni di tempo per smaltire il fuso orario e per permettere all’allenatore di capire le sue condizioni fisiche, per poi finalmente decidere se il giocatore sfiderà il suo passato, in un match che si preannuncia infuocato.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Biglia in panchina contro il Venezuela: sarà titolare contro la Lazio

Milan, Biglia va a mille e punta la “sua” Lazio

Biglia, buona la prima: spunti di qualità e futuro da leader

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy