Italia, Ventura: “Chiedo scusa al paese”. Ma nel futuro azzurro lui non c’è

Italia, Ventura: “Chiedo scusa al paese”. Ma nel futuro azzurro lui non c’è

Gian Piero Ventura non si è dimesso al termine della gara tra Italia e Svezia. Sono 4, però, i nomi ‘caldi’ quali prossimo C.T. della nostra Nazionale

Ieri sera, al termine dell’incontro tra Italia e Svezia a San Siro, conclusosi con uno 0-0 insufficiente ai fini della qualificazione azzurra ai Mondiali di Russia 2018, il Commissario Tecnico della nostra Nazionale, Gian Piero Ventura, si è fatto attendere in conferenza stampa. Una volta presentatosi ai microfoni, ha pubblicamente chiesto scusa al paese per la figuraccia rimediata dall’Italia, esclusa dalla fase finale di una rassegna iridata dopo 60 anni.

In attesa che la Federazione Italiana Giuoco Calcio, domani, prenda una decisione sul da farsi, Ventura, il quale inizialmente sembrava aver rassegnato le proprie dimissioni da C.T, resta, al momento, ben saldo sulla panchina azzurra: il mancato approdo ai Mondiali non farà scattare, come ha ricordato questa mattina ‘Il Fatto Quotidiano’, il rinnovo contrattuale fino al 30 giugno 2020, però, non lo licenzia in tronco in automatico e, sempre da contratto, Ventura resta legato ai colori azzurri per altri 8 mesi, con uno stipendio da 1,3 milioni a stagione che la F.I.G.C. dovrà, ovviamente, riconoscergli.

A meno che, naturalmente, domani non si verifichi un ribaltone, e che Ventura non si dimetta dall’incarico. Nel futuro della Nazionale italiana, comunque, non sembra esservi più spazio in panchina per l’allenatore ligure: secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ oggi in edicola, si punterebbe ad avere un big alla guida dell’Italia. I nomi ‘caldi’ sarebbero principalmente quattro: Carlo Ancelotti (che, secondo ‘Repubblica’, sarebbe corteggiato anche dalla Croazia), Antonio Conte, che ha già guidato gli azzurri ad Euro 2016, Massimiliano Allegri e Roberto Mancini, oggi allo Zenit.

Ciò che frenerebbe la F.I.G.C. su Ancelotti e Conte, per ora, sarebbero gli elevati ingaggi. Le elezioni per il rinnovo dei vertici federali, nel prossimo mese di marzo, potrebbero influire sulla scelta. Comunque, in quasi tutti i casi, si va verso un periodo con Luigi Di Biagio, attuale Commissario Tecnico dell’Under 21, in qualità di traghettatore, visto che in Primavera l’Italia sarà chiamata a test amichevoli importanti contro Inghilterra ed Argentina.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

F.I.G.C., Tavecchio: “Domani riunione per decidere le scelte future”

Italia: Buffon e De Rossi, addio tra lacrime e nervosismo

L’opinione – “Italia inadeguata e senza talento: un rovescio epocale”

Italia-Svezia, le pagelle: si salva Florenzi, male Candreva

Italia-Svezia, la moviola: mancano due rigori agli azzurri

Italia-Svezia, Albertini: “Grande dolore …”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy