Il Milan a tutela di Suso: basta botte

Il Milan a tutela di Suso: basta botte

I difensori spesso lo prendono di mira e Suso più volte esce malconcio dal campo. L’ultima volta sabato contro l’Hellas. Il Milan non ci sta.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Non sono state pubblicate foto di cicatrici o di lividi, ma il Milan è decisamente infastidito dal trattamento che da un po’ di tempo i difensori avversari stanno riservando a Suso. La notte tra sabato e domenica è stata di angoscia e di paura per le condizioni in cui è uscito dal campo sabato contro l’Hellas Verona, in vista della finale di Coppa Italia contro la Juventus di mercoledì a Roma. Per fortuna niente di grave, ma anche sabato lo spagnolo ha preso una brutta botta alla coscia. Suso dunque mercoledì ci sarà, ma il problema del fallo sistematico su di lui resta.

La stagione del numero 8 rossonero è stata un po’ altalenante, con picchi altissimi, ma anche qualche pausa un po’ troppo lunga. L’impegno, però, è stato sempre massimo. Si è sempre comportato da leader, non ha mai tolto la gamba da un contrasto e spesso è riuscito anche a inventarsi le giocate decisive dal nulla. La sua tecnica ha spesso messo in difficoltà gli avversari, che si sono trovati costretti a usare ogni mezzo, lecito o no, per fermarlo. Il dribbling, del resto, è la sua caratteristica principale: cerca sempre l’uno contro uno per tentare di creare pericoli in area di rigore. Il raddoppio di marcatura su di lui è quasi una certezza ormai, ma il modo più comodo per fermarlo è sempre più spesso il fallo purtroppo. Il Milan, per questo, vorrebbe che fosse maggiormente tutelato lo spagnolo, nonostante sia comunque il giocatore rossonero che provoca più ammonizioni agli avversari, scrive Tuttosport.

Per evitare problemi più seri, Gennaro Gattuso gli ha risparmiato l’ultima mezzora della sfida contro l’Hellas Verona. Del resto era già stato decisivo con due assist, che lo portano a quota dieci in stagione. Il gol, però, manca ormai da tre mesi: l’ultima il 4 febbraio all’Udinese. Già mercoledì Suso tenterà di modificare questo dato negativo. Lui c’era anche in occasione della Supercoppa Italiana del 2016, ultimo trofeo vinto dal Milan, e ne è stato protagonista con l’assist a Giacomo Bonaventura per il gol dell’1-1. Mercoledì, come allora, il Milan partirà sfavorito, ma non si sa mai e Suso vuole tornare a trionfare.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Suso pronto per la Juventus: recuperato e felice

Suso diventa papà: c’è l’annuncio su Instagram

Milan, Suso con il Verona sale a 7 assist in Serie A

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy