Età media da capolista: il piccolo Milan è già grande

Età media da capolista: il piccolo Milan è già grande

Contro il Bologna il Milan è tornato a vincere dopo 42 giorni schierando la squadra più giovane del torneo di Serie A: 24 anni e 137 giorni di media

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha dedicato un approfondimento al Milan di Gennaro Gattuso che, domenica pomeriggio, al ‘Dall’Ara’ di Bologna, ha centrato una vittoria che mancava da 42 giorni (Milan-Chievo 3-2 del 18 marzo scorso): il particolare da sottolineare, per la ‘rosea’, è che il Milan è stato, nell’ultimo weekend, il team più giovane, come età media, schierato nel campionato di Serie A con i suoi 24 anni e 137 giorni.

Eccezion fatta, infatti, per Leonardo Bonucci (classe 1987), Cristián Zapata (1986) e Giacomo Bonaventura (1989), è stato un Milan composto interamente da giocatori nati dopo il 1990, a partire da Ricardo Rodríguez (1992) per finire con Gianluigi Donnarumma (1999). E dire che, nella formazione iniziale, mancava anche Alessio Romagnoli (1995), di regola un titolare fisso di questa squadra. Un Milan molto giovane, di prospettiva, ma già abbastanza competitivo nel presente grazie al lavoro svolto da Gattuso nella seconda parte della stagione.

Manuel Locatelli (classe 1998), in campo al posto dell’infortunato Lucas Biglia, per ‘La Gazzetta dello Sport’ ha ragionato più da ‘senior’ che da ‘junior’, visto il primato stabilito durante Bologna-Milan per palloni giocati (90), passaggi positivi (70, primato condiviso con Zapata), e palle recuperate (7). Il fatto che il Milan dia così tanto spazio ai giovani non è casuale: quella vista a Bologna è stata la quarta squadra più ‘piccola’ dell’intera stagione in Serie A, e, sul podio, troviamo anche il Milan di Crotone, 20 agosto 2017, che schierò un undici titolare dall’età media di 23 anni a 159 giorni.

Questa squadra, ha commentato la ‘rosea’, non può far altro che crescere. I suoi giovani calciatori bruciano record su record: Donnarumma è stato il più giovane di sempre a toccare quota 100 presenze in Serie A, Davide Calabria (1996) e Franck Kessié (1996) hanno festeggiato proprio a Bologna le 50 presenze in Serie A con il Milan. Per l’ivoriano, addirittura, in una sola stagione, neanche del tutto completata. 51 ne ha giocate Ricardo Rodríguez. Dell’importanza di Jesús Suso (1993) e Hakan Çalhanoğlu (1994), poi, se ne nota continuamente l’utilità sul terreno di gioco.

In quattro stagioni il Milan ha ‘tagliato’ l’età media di 3 anni, passando dai 28 anni e 203 giorni della stagione 2014-2015 ai 25 anni e 174 giorni dell’attuale stagione, ma, nel frattempo, si è via via alzata la competitività, il che rende merito al progetto sportivo. Curiosità: nel weekend appena trascorso, appena 4 squadre in tutta Europa sono state più ‘verdi’ del Milan: il Lille in Ligue 1 (23 anni e 123 giorni), il Bayern Monaco ed il Lipsia in Bundesliga e l’Arsenal in Premier League con i suoi 24 anni e 67 giorni.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Le eurorivali corrono … Milan, ora vietato fermarsi

Gattuso: “Contro il Verona stimoli per obiettivi e rivalsa”

Milan, la situazione nella volata per l’Europa League

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy