CorSport – Sentenza UEFA: per il Milan al TAS le speranze restano poche

CorSport – Sentenza UEFA: per il Milan al TAS le speranze restano poche

Il Milan, il prossimo 19 luglio, conoscerà il suo destino europeo: il TAS di Losanna, però, potrebbe confermare il parere della CFCB: ecco i motivi

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport – Stadio’ ha spiegato come, dopo l’arrivo del fondo Elliott Management Corporation ai vertici del Milan, si sia pensato che la squadra rossonera possa avere qualche chance in più, il prossimo 19 luglio, di vincere il ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna contro la squalifica per un anno dalle coppe europee inflittagli dalla Camera giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario dei Club di Calcio UEFA (CFCB).

Questo perché, con il subentro di Elliott al posto dell’ex azionista di maggioranza, Yonghong Li, il Milan, di fatto, non ha più un debito verso terzi da rifinanziare e, ovviamente, ora è garantita la continuità aziendale. Due punti che la UEFA aveva denotato, più volte, tra le discriminanti per la richiesta di esclusione dalle coppe. C’è, però, per il ‘CorSport’, un altro punto ancora irrisolto: nelle motivazioni che la CFCB ha allegato per motivare l’anno di ‘ban’ dall’Europa, infatti, figura anche un business plan poco credibile ed un management che non ha dimostrato un chiaro impegno di voler riportare i rossoneri entro i parametri del Fair Play Finanziario, violato tra il 2014 ed il 2017.

Ecco perché, per il quotidiano romano, le chance di vittoria del Milan al TAS resterebbero comunque poche. Per altro, quel management, nelle persone dell’amministratore delegato Marco Fassone e del direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, sembra sia a forte rischio. Alcuni danno entrambi già per defenestrati, altri, al contrario, ragionano sulle tempistiche: cacciarli via ora, con un mercato ancora da iniziare ed una stagione da avviare, non sembra propriamente la mossa migliore per una società che deve rialzarsi.

Senza contare, comunque, ha evidenziato il ‘CorSport’, giovedì prossimo, a Losanna, oltre ai rappresentanti del fondo Elliott, qualcuno si dovrà pur presentare dinanzi il Tribunale in rappresentanza del Milan. Tutte tematiche, queste, toccate nell’incontro che Fassone ha avuto, ieri, a Londra, con gli esponenti di Elliott: clicca qui per conoscere tutti i retroscena!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy