Tuttosport – Milan, ora anche Sensi è in stand-by

Tuttosport – Milan, ora anche Sensi è in stand-by

Dopo l’ok di Leonardo, l’operazione sembrava fatta. Adesso, però, il Sassuolo mette fretta a Stefano Sensi: dovrà decidere cosa fare. Il Milan aspetta

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riferito da ‘Tuttosport‘, il centrocampista del Sassuolo e della Nazionale Italiana, Stefano Sensi, classe 1995, rimane un obiettivo sensibile del Milan per rinforzare il settore mediano in questa estate di calciomercato.

La trattativa tra i club era iniziata da tempo e, nel caso in cui Leonardo fosse rimasto direttore generale dell’area tecnico-sportiva del Milan, sarebbe già stata chiusa. Il 18 e 19 maggio scorso, infatti, Sensi era stato già a Milano per cercare casa: chiara indicazione sul suo futuro professionale.

Leonardo aveva trovato un’intesa di massima sulla base di 25 milioni di euro, ma, dopo il suo addio, tutto è rallentato. Le parole del tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi (“Non mi piace tenere controvoglia un giocatore; ha le carte in regola per giocare le coppe europee, ma dipende da lui”), fanno comunque capire come il ragazzo voglia tentare il salto in rossonero. Lo stesso è emerso dalle parole dell’amministratore delegato Giovanni Carnevali.

Milan e Sassuolo, però, adesso dovranno risedersi al tavolo delle trattative: il Milan, che dovrà fare plusvalenze e migliorare il bilancio in attesa della sentenza UEFA, difficilmente potrà spendere 25 milioni per il suo cartellino. Ipotizzabile, piuttosto, un’operazione in stile Matteo Politano con l’Inter, ovvero un prestito oneroso con diritto di riscatto.

Intanto, per il centrocampo, spunta una nuova pista per il club di Via Aldo Rossi: un profilo particolarmente apprezzato da Marco Giampaolo, futuro tecnico rossonero. Per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy