Bonucci il fantasma: il grande assente sarà… presente

Bonucci il fantasma: il grande assente sarà… presente

Bonucci sarà squalificato per il match di oggi contro la Juventus, ma osserverà dalla tribuna. Ieri era a Torino, oggi a San Siro con amici juventini.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È stato il trasferimento dell’estate. Leonardo Bonucci ha lasciato Vinovo sbattendo la porta, per trasferirsi in quella che sembrava essere la dimora meno probabile. Milanello lo ha accolto da re, scrive La Gazzetta dello Sport, ma i primi mesi sono stati a dir poco turbolenti. Leo si proponeva di spostare gli equilibri, per cambiare le gerarchie del campionato, ma la realtà è sempre un po’ diversa dai propositi. Il Milan non ha ancora conosciuto il vero Bonucci e per ora il matrimonio non sembra essere particolarmente ricco di passione. Ma anche la vecchia fidanzata non sta meglio, avendo perso quegli… equilibri difensivi che il numero 19 garantiva. Oggi poteva esserci il randez-vous, ma Bonucci non ci sarà. È stato squalificato per una gomitata e salterà quella che tutti pensavano fosse le sua partita. Il destino, con i suoi equilibri, è spesso beffardo.

Intanto, però, i tifosi continuano a dibattere su Bonucci. A distanza di più di tre mesi, il difensore è ancora un argomento caldissimo. La domanda per tutti è: manca più Bonucci alla Juventus o la Juventus a Bonucci? Finora di sicuro nessuno ha fatto il colpo che pensava. Il Milan lo ha presentato come un fenomeno, assegnandogli la fascia da capitano, ma finora ha ricevuto troppo poco in cambio; la Juventus si è scoperta fragilissima senza Leo in difesa. Nessuno, comunque, è pentito dalla scelta. Bonucci è convinto di poter tornare al top con il duro lavoro, la Juve è contenta di aver incassato 40 milioni e tolto un po’ di benzina dallo spogliatoio, il Milan continua a coccolarlo.

Bonucci però teneva particolarmente al match di oggi, così come ci tenevano ci fosse i suoi ex compagni. L’ingenuità del capitano rossonero, però, è costata cara. Un gesto non comune a chi indossa la fascia al Milan, quello di dare una gomitata. Le polemiche, così, continuano. Si parla addirittura di una possibile restituzione della fascia a Riccardo Montolivo. Oggi, comunque, non sarà del tutto assente. Resta l’osservato speciale a San Siro, dove comunque sarà in tribuna. Leo non si è ancora staccato dalla vecchia vita e appena può torna a Torino, dove ha lasciato amici, una casa e alcuni interessi immobiliari. Ieri era proprio nel capoluogo piemontese e oggi assisterà al match in compagni di alcuni amici juventini. Assisteranno alla sfida tra tifo e sfottò. Poi a cena tutti insime, ma senza i vecchi compagni, che dovranno giocare tra pochi giorni in Champions League.

Oggi Bonucci rincontrerà probabilmente anche Massimiliano Allegri, la causa della sua rottura con la Juventus. Il capitano rossonero sarà proprio a pochi metri dalle panchine. Allegri prova a mettere pace, dicendosi dispiaciuto per la sua assenza e esaltando ciò che ha fatto Leo in bianconero. I due, in realtà, si erano incontrati proprio qualche giorno fa a Londra. Bonucci ha ringraziato Max per il premio ricevuto come miglior centrale del mondo, riconoscendogli qualche merito. Deposte le asce di guerra.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Allegri chiede più equilibrio. E su Bonucci…

Allegri: “Bonucci? Dispiace non averlo contro domani”

Da Torino insistono: “Bonucci-Milan, per ora è flop”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy