PROFILING – GODIN, LA CHIAVE DEL SUCCESSO “COLCHONERO”

PROFILING – GODIN, LA CHIAVE DEL SUCCESSO “COLCHONERO”

Diego Godin - fonte www.insidespanishfootball.com
Diego Godin – fonte www.insidespanishfootball.com
Nome: Diego Roberto Godín LealEtà: 29 (16/02/1986)Squadra: Atletico MadridRuolo: Difensore centralePunti di forza: Intelligenza tattica e forza fisicaNazionalità: UruguaianaValore: 40 milioniSTORIA – Il piccolo Diego, nato a Rosario in Uruguay, eccelleva in diversi sport, ma il calcio era la sua passione. Inizia la carriera nel Cerro, passando dall’attacco al centro della difesa. E qui capisce che quello è il suo ruolo, ma senza abbandonare il senso del gol. Dopo 56 gare e 6 reti, e un esperienza al Nacional, nel 2007 Godin inizia la sua avventura in Europa, esattamente al Villarreal. Con il sottomarino giallo gioca tre stagioni, 91 partite condite da 4 gol, per poi spiccare il volo verso l’Atletico nel 2010. Cinque anni con la squadra meno ricca di Madrid, che lo hanno portato ad essere uno dei migliori difensore della Liga e a imporsi anche nella sua nazionale, diventandone capitano. Insieme a Miranda, appena passato all’Inter, Godin è diventato un muro difensivo insuperabile, tanto che nel 2014 vince la Liga e va vicinissimo alla Champions. Dopo 5 anni ai Colchoneros, Godin ha collezionato 155 presenze e 10 reti.CARATTERISTICHE – Ottimo difensore, forte fisicamente e tatticamente. Considerato non velocissimo, Godin è la chiave e la base dei successi dell’Atletico Madrid, essendone il leader silenzioso e carismatico. Poche parole, quelle necessarie, per comandare tutta la difesa, come faceva in rossonero un certo Franco Baresi. Il suo passato da attaccante, lo porta spesso in area avversaria e a cercare, spesso con successo, la via del gol.MERCATO – Diego Simeone lo considera incedibile, data la sua importanza per gli equilibri della squadra. Una clausola rescissoria altissima, intorno ai quaranta milioni, che scoraggiano molti ma forse non il Milan. Perchè Godin è forse dopo Hummels, il preferito dalla dirigenza rossonera, vogliosa di regalare a Mihajlovic un Top Player anche in difesa. Difficile convincere però il tecnico argentino a privarsi del suo muro. Il Milan ci proverà comunque.CURIOSITA‘ – Godin è stato l’autore del gol che nei Mondiali brasiliani del 2014, eliminò l’Italia dalla competizione. Nella finale della Champions 2014 contro il Real, un suo gol stava per regalare la Coppa all’Atletico, ma il gol nel recupero di Sergio Ramos portò la gara ai supplementari, poi vinti dalle Merengues.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy