PROFILING: Lucas Biglia, il regista laziale di Cinecittà

PROFILING: Lucas Biglia, il regista laziale di Cinecittà

Lucas Biglia,
Lucas Biglia, centrocampista della Lazio (fonte foto: www.goal.com)

Nome: Lucas Biglia

Età: 29 anni

Nazionalità: Argentina

Squadra: Lazio

Prezzo: 15 milioniIn casa Lazio sono giornate difficili; oltre alla sconfitta di sabato in Supercoppa, la società biancoazzurra è alle prese con la vicenda Lucas Biglia. Il giocatore, alla vigilia della gara di Shangai, ha dichiarato di non essere sicuro di rimanere a Roma, dichiarazione che non ha fatto piacere alla squadra e alla dirigenza (anche in vista del rinnovo di contratto fino al 2020). A seguito di questa decisione alcuni club europei – tra cui il Milan – hanno iniziato a corteggiare questo calciatore. Ecco il profilo del centrocampista laziale.

LA STORIA – Nato a Mercedes (Argentina) il 30 gennaio 1986, è cresciuto nelle giovanili dell’Estudiantes Mercedes e dell’Argentinos Juniors, con cui ha esordito in prima squadra nel 2003. Dopo una stagione all’Independiente, nell’estate 2006 è stato acquistato dall’Anderlecht, con cui ha vinto 4 campionati, 1 coppa nazionale e 4 supercoppe belghe. Nel 2013 è passato alla Lazio per 8 milioni di euro.

NAZIONALE – In possesso di doppio passaporto (è italo-argentino) ha deciso di vestire ugualmente la maglia della Selección. Dopo aver giocato con le selezioni Under 17 e Under 20 ha debuttato con l’Argentina il 9 febbraio 2011, vincendo la gara amichevole contro il Portogallo; ha disputato le edizioni 2011 e 2015 della Copa América e il Mondiale 2014 (giocando tutte le 7 partite del torneo brasiliano).

RUOLO E CARATTERISTICHE – Alto 178 cm per 75 kg, è un mediano (utilizzato come regista) dotato di un buon destro, anche se non è velocissimo. Tatticamente duttile, è bravo a crossare e a calciare le punizioni (si allena circa 3 ore a settimana sui calci piazzati), e può essere schierato anche come difensore centrale. Nell’ultima stagione ha dovuto saltare parecchie partite a causa di guai muscolari, dovuti a un infortunio al ginocchio (un mese fuori da metà settembre a metà ottobre), uno agli adduttori (out per 15 giorni a dicembre), uno alla caviglia (nella seconda metà di aprile) e uno al torace (dovuto all’angina pectoris, che gli ha impedito di saltare la partita contro la Sampdoria lo scorso 16 maggio).

MERCATO – In scadenza di contratto nel 2018, nelle ultime ore si è fatto avanti il Manchester United, che ha offerto 25 milioni di euro per il cartellino del giocatore (con stipendio di 3,5 milioni all’anno). Oltre agli inglesi sono interessati anche Real Madrid e Monaco; Lotito ha chiesto 40 milioni e a queste cifre difficilmente arriverà un’offerta da parte del Milan (a meno di compromessi al ribasso).

Stefano Sette

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy