Pancaro: “Gattuso ha tante attenuanti”

Pancaro: “Gattuso ha tante attenuanti”

Pancaro, attualmente allenatore, ha parlato delle difficoltà di Milan e Lazio, due delle sue ex squadre più importanti, dopo le sconfitte europee.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È stata una settimana complicata per le italiane in Europa. Il Milan è l’unica che smette di giocare tutte le competizioni, ma non l’unica a perdere. Anche la Lazio non ha ottenuto punti contro l’Eintracht Francoforte. Di questo ha parlato, ai microfoni di cittaceleste.it, Giuseppe Pancaro (che ha parlato così di Higuain), ex di entrambe le squadre. Ecco le sue parole.

Sulla Lazio: “È vero che la Lazio, nell’ultimo periodo, non ha ottenuto i risultati sperati: troppi pareggi e qualche sconfitta, eppure io non vedo grossi problemi. In campionato è a 1 punto dal quarto posto, in Europa League si è qualificata con qualche partita di anticipo. È vero che bisogna ricominciare a vincere, ma non vedo grossi problemi e neanche ieri ne ho visti”.

Sulla Lazio in ritiro: “Bisogna chiederlo a chi ha preso questa decisione. Credo che dipenda solo dal fatto di aver alzato l’asticella, creato una mentalità vincente e quindi le ambizioni e le aspettative sono cambiate. Sono tre anni che Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro e si sta dimostrando un allenatore giovane e completo. La Lazio ha qualcosa in più rispetto alle sue rivali. Sono anni che è una realtà consolidata e una squadra allenata bene. I numeri dicono questo. Così come bisogna dare i giusti meriti a Lotito che sta facendo sforzi importanti per rendere questa squadra competitiva”.

Sulla sfida con l’Atalanta: “Sarà una partita difficile, in un campo difficile contro una formazione che sa giocare a pallone. E’ una squadra organizzata e ben allenata. Ma la Lazio ha l’obbligo di vincere per dimostrare di poter centrare l’obiettivo che merita più di tutte. Secondo me, infatti, ha qualcosa in più anche rispetto al Milan e alla Roma. Ha l’obbligo di centrare il quarto posto. C’è andata vicinissima lo scorso anno, dovrà riprovarci quest’anno”.

Sul rendimento non buono: “Non credo si siano montati la testa. Credo in un calo fisiologico, che comunque ci può stare. Milinkovic l’ho visto già molto meglio contro la Sampdoria, ha solo bisogno di tornare a fare gol. Ma in generale, ho visto molto meglio la Lazio. Contro la Samp meritava qualcosina di più”.

Sul Milan: “Gattuso sta affrontando una vera e propria emergenza. Difficile affrontare campionato ed Europa League senza poter fare ricambi. Gattuso ha tutta la mia stima: è un bravissimo allenatore, il problema è che non è nelle miglior condizioni per poter far fronte a continue defezioni. Il Milan è comunque quarto in classifica”.

Se ieri si può paragonare a Istanbul: “Sono due squadre diverse, in due epoche diverse. Due identità di Milan diverse. Quella era una finale di Champions.  Ancora la sento viva quella delusione. Il fatto di perdere lascia dell’amaro in bocca sempre e comunque. Ma nel caso del Milan di Gattuso ci sono molte attenuanti: troppi infortuni”.

GATTUSO CHE PERO’ HA DELLE COLPE… CONTINUA A LEGGERE >>>

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy