Milan-Torino, Mazzarri: “Domani ce la giochiamo. Gattuso? Sta facendo un grande lavoro”

Milan-Torino, Mazzarri: “Domani ce la giochiamo. Gattuso? Sta facendo un grande lavoro”

Alla vigilia del match contro il Milan, il tecnico del Torino Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa: ecco le parole dell’allenatore granata

di Alessio Roccio, @Roccio92

Alla vigilia della gara contro il Milan, Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa presentando il match. Ecco le principali dichiarazioni del tecnico dei granata.

Sul ricordo di Radice: “Mi sembra doveroso e giusto ricordare un grande allenatore della storia del Toro come Gigi Radice. Era un innovatore e ha rivoluzionato il modo di allenare. Ci tengo a fare le condoglianze alla sua famiglia”.

Su Gattuso – anche lui oggi in conferenza stampa – ha detto: “Guardo i fatti, Gattuso sta facendo un grande lavoro. So benissimo in certi club che pressione c’è e sta facendo cose straordinarie. Quando ci sono tanti infortuni non è facile mantenere certi equilibri ed è stato bravissimo. Il Milan in casa ha perso solo con la Juventus, dobbiamo fare una grandissima partita per fare un risultato positivo. Avendo avuto la partita giovedì abbiamo avuto un po’ meno tempo ma ci siamo preparati a tutto e andremo a giocarcela”.

Sul match contro il Milan: “Domani dovremo fare una grandissima partita per cercare di ottenere un risultato positivo. Non sappiamo loro come giocheranno, ci siamo preparati un po’ a tutto. Ce l’andremo a giocare”.

Sull’emergenza del Milan: “E’ vero che sono in emergenza ma hanno Higuain, Suso, Cutrone, Kessié, Calhanoglu. Basta vedere i nomi, anche se sono in emergenza giocano in casa e sono una squadra fortissima”.

Sul modulo da usare domani: “Ho fatto 3/4 moduli. Se i ragazzi stanno bene si può anche variare a partita in corso. Abbiamo anche giocatori come Ansaldi che può fare più ruoli, ma dipende anche da come giocherà il Milan”.

Su Ola Aina: “E’ entrato benissimo col Genoa, ma con il Sudtirol è entrato ed era distratto. E’ un ragazzo giovane con potenzialità enormi, sono sicuro che diventerà fortissimo, ma non capisce bene l’italiano e deve darmi la certezza che entri sempre con la concentrazione giuste”.

Su Zaza: “In Coppa Italia ha fatto come gli altri, quando la squadra è in difficoltà lo sono tutti. Non ha giocato tanto, quando l’ho messo a volte ha fatto benissimo altre volte meno bene, ma lo sa anche lui che può fare meglio. Dove può migliorare? A volte magari pensava di venire e giocare subito, ma a volte la condizione finché non ti alleni tempo non recuperi bene. O se entri dalla panchina e non sei così convinto o voglioso non fai poi così bene. Ho parlato con lui e anche se gioca 1, 5 o 10 minuti deve entrare e fare bene e convincermi a farlo giocare di più”.

Su Suso e Iago Falque: “Sono giocatori molto simili, con molte caratteristiche in comune. Sono due giocatori forti, ma nel Milan ce ne sono tanti anche nel reparto difensivo, penso a Zapata ad esempio. Un trattamento speciale per lui? Io e il mio staff ci preoccupiamo di tutto e per questo sono tranquillo”.

Su Belotti e Higuain: “Se il Torino fa una grande gara il Gallo farà bene e viceversa. Ma non mi piace paragonarli, perché è una partita ed è Torino contro il Milan”.

MAZZARRI PRIMA DELLA CONFERENZA HA DIRAMATO LA LISTA DEI CONVOCATI: CONTINUA A LEGGERE>>>

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy