Inter, Marotta: “Ottimista su Icardi. Se gioca il derby? Decide Spalletti”

Inter, Marotta: “Ottimista su Icardi. Se gioca il derby? Decide Spalletti”

L’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta è tornato a parlare della delicata situazione di Mauro Icardi e del suo possibile ritorno in campo

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Intervistato da Sky Sport a pochi minuti dall’inizio di Inter-SPAL, l’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta è tornato a parlare di Mauro Icardi, ecco le sue paro: “E’ meglio per voi, altrimenti non sapete di cosa parlare. C’è assolutamente grande ottimismo. La quotidianeità dell’Inter va avanti. Ci sono altri impegni, altri stimoli. Quello che sta capitando a noi è un fatto straordinario, ma io ne ho viste di tutti i colori in tutte le squadre. Bisogna stare tranquilli e gestire le cose con intelligenza e buonsenso. Davanti ad una situazione del genere è giusto che all’inizio ci sia un atteggiamento intransigente da parte della società. Siamo in una famiglia, da una parte ci sono le regole, dall’altra il buonsenso di chi governa questa società. Ci sono delle metodologie per gestire un gruppo e una squadra. E’ un fatto che possiamo gestire tranquillamente. Chiedere i danni? Sarebbe un grandissimo fallimento”.

Icardi e il derby: “Non lo so. Queste sono competenze dell’allenatore. E’ lui che deve valutare le situazioni. Per oggi fermiamoci a questo”.

La vicinanza a Spalletti: “Noi siamo vicini, ma non perché ha bisogno di ricevere attenzioni. Spalletti è una persona matura e non ha bisogno del nostro affetto. Gli siamo vicini perché la società è sempre vicina all’allenatore, siamo un tutt’uno che ha in testa lo stesso obiettivo. Noi con l’allenatore proviamo a trasmettere la nostra volontà di vincere. Ripeto, in ogni squadra ci sono questi problemi. Sono dinamiche del calcio”.

DALL’INGHILTERRA: UNITED SU CALABRIA

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy