Gandini sul derby: “Importante che sia un match di alta classifica”

Gandini sul derby: “Importante che sia un match di alta classifica”

Umberto Gandini, ex dirigente rossonero, ha parlato del derby di Milano e di quello che rappresenta per il calcio italiano e non solo

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Intervistato questa mattina da “TuttoSport” l’ex dirigente rossonero Umberto Gandini ha parlato del derby, ecco le sue sensazioni sulla partita: “I derby sono sempre particolari. Un girone fa, probabilmente, nessuno avrebbe immaginato che la parti si potessero ribaltare anche per il modo in cui era arrivata la vittoria dell’Inter. Il Milan ha trovato un gioco senza fronzoli e vince le partite che deve vincere. I nerazzurri hanno avuto una involuzione nei risultati e qualche problema di troppo a livello esterno. È la classica partita da tripla”.

Derby e corsa Champions: “È un bene per tutto il calcio italiano e non solo. Quello che rappresentano Milan e Inter a livello internazionale è un unicum. Il Milan, in particolare, ha una storia europea e mondiale di prim’ordine e il fatto che entrambi i club siano mancati, negli anni, ad alti livelli ha impoverito il campionato”.

Piatek: “L’esperimento Higuain non è andato bene per entrambi, sia per come è strutturata la squadra sia per come si è posto lui. Di Piatek non si sapeva nulla fino a questa estate, quando Preziosi lo ha preso con una grande intuizione. Il giocatore è estremamente essenziale, ma mi ha stupito la sua verticalità. Non pensavo fosse così decisivo e determinante, ma è nato per andare in porta. E tutti i suoi movimenti sono finalizzati a fare gol. Gli auguro di continuare così a lungo. Un gol nel derby? È certamente in grado di farlo”. Inter: stasera c’è l’Eintracht, ma Brozovic riposa

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy