Capello: “Nel gesto di Kessie e Bakayoko non c’era cattiveria. Non darei troppa importanza alla cosa”

Capello: “Nel gesto di Kessie e Bakayoko non c’era cattiveria. Non darei troppa importanza alla cosa”

Ai microfoni di Sky Sport, l’ex allenatore del Milan, Fabio Capello, ha così commentato la vicenda che ha coinvolto Kessié, Bakayoko e Acerbi

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

ULTIME MILAN – Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, anche Fabio Capello, ex calciatore nonché ex tecnico del Milan, ha detto la propria sulla vicenda che ha coinvolto i centrocampisti dei rossoneri, Franck Kessié e Tiémoué Bakayoko, e il difensore della Lazio, Francesco Acerbi.

Ecco le sue dichiarazioni: “Non ho vista alcuna cattiveria nel gesto dei due calciatori del Milan”, ha detto don Fabio, “non c’era la volontà di deridere l’avversario, la maglia è stata esposta come uno scherzo. Non darei troppa importanza a queste cose” ha concluso Capello.

Sulla partita: “La Lazio ha giocato bene, con Reina che si è reso protagonista di due interventi incredibili. Ma poi ha vinto il Milan e di questo sono felice. Sono un tifoso rossonero”. Intanto, Kessié e Bakayoko sono ancora a rischio squalifica: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy