LIVE PM – Gattuso: “Dobbiamo migliorare fisicamente, Kalinic e Kessié sotto le aspettative”. Locatelli: “Sono sereno”

LIVE PM – Gattuso: “Dobbiamo migliorare fisicamente, Kalinic e Kessié sotto le aspettative”. Locatelli: “Sono sereno”

Domani alle ore 19:00 il Milan impegnato in Croazia per l’ultimo impegno del Gruppo D di Europa League: la conferenza stampa in diretta da Rijeka

di Redazione

dal nostro inviato a Rijeka, Luca Fazzini

Termina qui la conferenza di mister Gattuso

Gattuso sul Rijeka: “Ci sono Misic e Braderic, che hanno talento ma sono però infortunati. Hanno alcuni giocatori importanti. E’ uno stadio che ha tanto entusiasmo, giocano contro il Milan, è una squadra che sa giocare, dovremo stare attenti. Ci tengo, potevo portare qualche ragazzo della Primavera ma non volevo sottovalutare nessuno. Speriamo di fare una buona partita”.

Gattuso e il gol subito a Benevento: “Non posso rimproverare i ragazzi, eravamo posizionati a zona, anche se sugli angoli marchiamo a uomo. Il giocatore che sbaglia è Ignazio Abate, fa un passo avanti, avrebbe potuto prendere la palla”.

Gattuso su Kalinic: “Sbloccato? Lo dico in lombardo: ‘Sperem’. Abbiamo fatto carichi di lavoro importanti, vedo che i ragazzi hanno una grandissima voglia. La scelta di lasciare a casa qualcuno è stata fatta per mettere un po’ di forza nelle gambe e stare meglio. Ieri era un po’ stanco, ma ha grande voglia. E’ tranquillo e può dare tanto”.

Gattuso su Biglia: “Deve migliorare perchè non è al 100%, domani giocherà, così come Locatelli. Fisicamente non stiamo benissimo, ma non dev’essere un alibi perchè sappiamo che dobbiamo migliorare. I giocatori che sono arrivati non stanno dando quello che potevano dare, Kessié e Kalinic – per esempio – hanno un passo diverso dall’anno scorso. E’ evidente che nei momenti di difficoltà diamo la sensazione di non avere brillantezza, è un aspetto che si tocca per mano”.

Locatelli e i ricordi del Milan europeo: “Ho tanti ricordi, ma ricorderò Milan-Juventus, l’ho vista in oratorio con la mia famiglia. Mi ero addormentato, mi sono svegliato per i rigori e ho festeggiato”.

Gattuso sull’esordio in Europa da giocatore: “C’era Zaccheroni in panchina, sono state grandi emozioni. E’ stata una partita difficile, abbiamo pareggiato. La ricordo come una grande emozione”.

Gattuso su Paletta: “Rappresenta un giocatore del Milan che in questo momento si allena con grande voglia. Non c’è nessun regalo per il fatto che ha giocato in Primavera con me. Domani partirà dal primo minuto, non perchè sia un regalo, ma perchè si allena bene. E’ giusto dargli minutaggio”.

Locatelli sul suo rapporto con l’ex compagno Pasalic: “Avevo un bel rapporto con lui, all’inizio non sapeva la lingua”.

Gattuso sul Rijeka: “E’ una squadra che rispecchia il carattere del suo allenatore e dei suoi tifosi. E’ molto forte tecnicamente, parte dal basso e non butta via i palloni. Vanno sulle fasce e cercano superiorità numerica, hanno grandi individualità tecniche, sanno giocare a calcio”.

Gattuso e le aspettative sui giocatori: “Ho visto l’atmosfera che hanno portato i tifosi del Rijeka a San Siro, erano 4mila ma sembravano 20mila. Domani mi aspetto la stessa atmosfera che ho visto a San Siro un mese e mezzo fa. Dai miei giocatori mi aspetto quello che stiamo provando durante la settimana, la voglia di saper soffrire. Siamo una squadra di giovani forti, voglio vedere quel senso di appartenenza, nei momenti di difficoltà non dobbiamo dare l’idea di avere paura. Vogliamo far capire che questa paura è stata forse una coincidenza, un caso. Dobbiamo dimostrare di essere forti, dobbiamo migliorare molto”.

Locatelli e un giudizio sulla sua carriera: “Sono tranquillissimo, ho fatto una grande annata l’anno scorso, ero contento. Quest’anno ho avuto i miei spazi, sto giocando di meno, ma non vuol dire che sto andando male. Sono contento di quello che sto facendo, gioco in prima squadra al Milan a 20 anni. Mi piacerebbe giocare, ma dipende da come mi alleno e la decisione è del mister. Mi auguro che arrivino tempi migliori, darò tutto quello che ho”.

Gattuso e l’Europa League: “E’ una competizione a cui ho partecipato, siamo arrivati in semifinale contro il Borussia Dortmund, perdendo. E’ emozionante, così come è stato emozionante il debutto di domenica in campionato. Mi sarebbe piaciuto fare come facevamo noi, allenandoci qui in questo stadio. Abbiamo cambiato idea perchè serviva lavorare con i ragazzi a Milano. Mi piace vivere l’atmosfera della vigilia”.

Gattuso sui giocatori rimasti a Milano: “Sono giocatori che devono lavorare e recuperare. Oggi abbiamo preparato la partita con quelli che partivano per la partita, abbiamo fatto un lavoro importante”.

Gattuso sul suo lavoro: “Sono pochi giorni che lavoro con questa squadra. Chi si intende di calcio sa che la condizione fisica non migliora in pochi giorni. Stanno dando tanta disponibilità, vedo tanti segreti di pulcinella. Non è un caso che siamo la squadra che corre di meno assieme al Torino. Facciamo carichi di lavoro importanti, ma devo stare attento. Sappiamo che dobbiamo migliorare sulla condizione fisica: non è un alibi, anche perchè non possiamo rischiare di perdere giocatori. I ragazzi stanno mettendo grandissima voglia”.

Gattuso sulla sfida di domani: “Per me è importante, non conta per la classifica, ma a livello mentale serve una prestazione importante, ci serve come il pane. Domani viene data la possibilità anche a chi ha giocato meno, voglio vedere che i giocatori mi facciano vedere voglia. Giocare in Europa con la maglia del Milan vuol dire avere rispetto”.

Locatelli sul poco utilizzo: “Non mi pesa, devo rispondere presente quando vengo chiamato in causa. Ci sono tante partite, spero di trovare più spazio. Devo sempre far bene e mostrare il mio valore”.

Domani sera, alle ore 19:00, allo ‘Stadion HNK’ di Rijeka, conosciuto anche come ‘Rujevica’, il Milan di Gennaro Gattuso scenderà in campo per affrontare i padroni di casa in occasione del sesto ed ultimo impegno rossonero nel Gruppo D di Europa League, girone che il Milan ha già superato aritmeticamente con un turno di anticipo. E tra poco, sempre alle ore 19:00, dalla sala stampa dello stesso stadio, il tecnico milanista Gennaro Gattuso ed il centrocampista Manuel Locatelli terranno la consueta conferenza stampa di presentazione del match: restate su ‘Pianeta Milan’ per non perdervi neanche una dichiarazione ‘live’, minuto per minuto!

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Rijeka-Milan, la probabile formazione rossonera

Europa League – Milan-Atlético nei sedicesimi possibile se …

Europa League, Rijeka-Milan: precedenti, statistiche e curiosità

Rijeka-Milan, l’A.D. Fassone e sette titolari restano a Milano

Europa League, Rijeka-Milan: i 19 convocati di Gattuso

Europa League, ecco l’arbitro di Rijeka-Milan

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. massimobonazza_652 - 10 mesi fa

    quest’anno il Milan è una squadra scarsa ora ha un allenatore scarso. Si sa già il finale nessuna suspense

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy