Milan, ritrovato Castillejo: la strada è quella giusta

Milan, ritrovato Castillejo: la strada è quella giusta

Samuel ‘Samu’ Castillejo, a segno per la prima volta a ‘San Siro’, autore di una buona prova contro la Spal: i rossoneri possono contare sull’ex Villarreal

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Aveva dato dimostrazione di talento, qualità ed inventiva nelle prime giornate di campionato, quando il tecnico rossonero Gennaro Gattuso, spesso, lo buttava in campo nel finale di gara, perché, con i suoi ‘strappi’ in velocità, sovente creava più di qualche grattacapo alla difesa avversaria.

A fine settembre, poi, con un sinistro da fuori area al ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia, in occasione del 4-1 rifilato dai rossoneri al Sassuolo padrone di casa, aveva anche fatto vedere di avere, nelle proprie corde, la giocata del grande calciatore ed un discreto quantitativo di reti. Da allora, però, la stellina iberica Samuel ‘Samu’ Castillejo si era un po’ eclissata.

Il numero 7 rossonero, che era arrivato in estate dal Villarreal nell’ambito di uno scambio con l’attaccante colombiano Carlos Bacca, ha visto il campo sempre più di rado, scivolato nelle gerarchie di Gattuso un po’ perché artefice di qualche prestazione ai limiti dell’indolenza, un po’ perché la squadra ‘titolare’, sebbene falcidiata dagli infortuni, stava funzionando anche senza il suo apporto.

Poi, durante queste ultime gare, Gattuso lo ha pubblicamente ripreso durante le conferenze stampa del pre e del post-partita, spiegando come, in alcuni frangenti, Castillejo abbia offerto davvero poco alla causa rossonera, spronandolo a fare molto meglio. Evidentemente punto nell’orgoglio, il guizzante esterno dal ciuffo biondo aveva mostrato segni di ripresa già a Frosinone, dove, schierato da esterno destro al posto dell’infortunato Jesús Suso, per un tempo si era mosso bene e colto un palo che grida ancora vendetta.

Ieri sera, poi, a ‘San Siro’ contro la Spal, Castillejo, che ha giocato, stavolta, sul versante opposto, a sinistra, segno della sua straordinaria duttilità, è stato più continuo, più nel vivo dell’azione, costretto gli ospiti a raddoppiare spesso su di lui. Tutto inutile, però, perché al 16’, esattamente quattro minuti dopo il momentaneo vantaggio siglato dall’ex Andrea Petagna, Castillejo, di prepotenza, ha insaccato un gran gol sotto l’incrocio dei pali, secondo in Serie A, primo a ‘San Siro.

Certo, lo spagnolo difetta ancora, moltissimo, in continuità, ed è andato progressivamente spegnendosi fino al cambio, a metà ripresa, con Patrick Cutrone. La strada, però, è sicuramente quella giusta ed ora il Milan sa che potrà contare, per un 2019 a tutta birra, anche sul suo sacrificio per la causa Champions. Agli albori di un mercato di gennaio che avrebbe potuto anche portarlo altrove, un ‘acquisto’ guadagnato.

SEMPRE DALLA SPAGNA, INTANTO, POTREBBE ARRIVARE IL NUOVO ATTACCANTE DEL MILAN. PER I DETTAGLI DI MERCATO, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy