Milan su Costacurta: la competenza che fa la differenza

Milan su Costacurta: la competenza che fa la differenza

Alessandro Costacurta per competenza dimostrata è stata la prima richiesta di Paolo Maldini per proseguire la sua avventura all’interno della società

di Peppe Gallozzi

CALCIOMERCATO MILAN Alessandro Costacurta è stata una delle condizioni imprescindibili per Paolo Maldini e per il suo futuro nella dirigenza rossonera. Si può dargli torto? Assolutamente no, perché il Billy reduce da mille battaglie da giocatore ha fatto posto al Billy in giacca e cravatta, posato e deciso allo stesso tempo pronto con uno sguardo a far capire il suo pensiero, e farlo accettare.

Costacurta può rappresentare l’anello di congiunzione tra il Milan che è stato e il Milan che dovrà essere, con la tenacia del senatore che fece pulire il lavandino ad un certo Gennaro Gattuso, e l’entusiasmo dell’eterno giovanotto che salto in braccio a Kakà dopo un eurogol al Castellani di Empoli nell’ormai lontana stagione 2003-2004.

Dopo aver studiato per anni al Liceo Classico Franco Baresi, e aver accompagnato negli studi i vari Paolo Maldini, Alessandro Nesta e via dicendo, Costacurta (dopo una breve parentesi in panchina da allenatore) ha trovato la sua strada dietro la scrivania arricchendo in modo esponenziale le proprie competenze manageriali e di gestione.

In seno ad una politica che vede nella valorizzazione dei giovani e nella lungimiranza della programmazione i propri punti cardine, Alessandro Costacurta rappresenta il profilo giusto, quello su cui puntare a scatola chiusa. Quello che per esperienza, attitudine e attaccamento verso i colori rossoneri ha già chiaro perfettamente ciò che dovrà fare.

Per avere uno spaccato del personaggio basta analizzare i suoi interventi in questi anni di Sky Sport nel ruolo di opinionista. Mai una parola fuori posto, sempre un pensiero ponderato ed analizzato che va dritto al punto, senza giri di parole. Serve questo al Milan di oggi. Serve questo a Paolo Maldini e Ivan Gazidis. Serve chi arriva al punto, con durezza magari ma sempre in nome dei colori rossoneri e di una competenza maturata sul campo e non sui libri.

Alessandro Costacurta è pronto a fare la differenza, perché uno come lui il gregario non può farlo mai. Tre nomi intanto sembrano sicuri partenti in vista della prossima stagione per il centrocampo del Milan continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy