Biglia al bivio: Cina o rinascita in rossonero

Biglia al bivio: Cina o rinascita in rossonero

Le offerte cinesi per Biglia sono il sintomo di un calo, quasi da “grande ex giocatore”. Lui, però, può e deve ancora dare tanto al Milan.

La scorsa estate, quasi tutti erano concordi nel dire che al Milan servisse un giocatore in grado di dettare i tempi, mettere ordine, far partire l’azione, con grande tecnica. Ecco perchè tra i primi nomi finiti sul taccuino di Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone c’è stato Lucas Biglia. L’argentino è stato inseguito a lungo e nonostante fosse in scadenza di contratto a giungo 2018, è stato pagato ben 20 milioni alla Lazio di Claudio Lotito, proprio per la certezza che servisse uno come lui al Milan.

Ebbene, dopo metà stagione si possono tirare le somme e seppur non si può bocciare totalmente il numero 21 rossonero, c’è da dire che sicuramente finora non ha fatto valere l’esborso fatto in estate. Comprato per sostituire Riccardo Montolivo, ha finito con il rivitalizzare l’ex capitano, che gli è stato spesso preferito. Insomma, 20 milioni spesi proprio perchè Montolivo non era considerato abbastanza, per poi rendersi conto che forse il numero 18 è anche meglio dell’ex Lazio.

Eppure negli scorsi anni Biglia ha sempre avuto un ottimo rendimento in biancoceleste, tanto da diventarne capitano. Anche con l’Argentina si è guadagnato un posto da titolare a centrocampo. Insomma, l’involuzione di questi mesi al Milan è quasi inspiegabile. L’età non è più quella di un giovanotto, si va per i 32 anni tra qualche settimana, e iniziano ad arrivare le offerte dalla Cina, tipiche di chi a una certa età non ha più nulla da dare.

Il Milan sorride, perchè se così fosse quanto meno rientrerebbe dai soldi spesi in estate, ma Biglia si trova di fronte a un bivio. Difficile pensare possa lasciare Milano già a gennaio e dunque nei prossimi mesi ci saranno due possibilità: la prima è che effettivamente Biglia confermi il clamoroso calo, così da rendere la spesa effettuata per lui la scorsa estate inutile e rivelandosi un acquisto sbagliato. In tal caso la strada per la Cina in estate si spalancherebbe. La seconda possibilità è che invece Biglia riesca finalmente a prendere in mano il Milan, tornando ai livelli degli anni passati e facendo fare il salto di qualità al centrocampo rossonero. Può e deve dare molto di più, dimostrando di non essere ancora un “grande ex calciatore” che va a chiudere la carriera in Cina.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Offerta dalla Cina per Biglia: agente atteso in Italia, ma è incedibile

Il riscatto di Biglia e Kalinic, il commento del Milan

Biglia, obiettivo rinascita: al lavoro durante le vacanze argentine

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy