PM – Massimo, rossonero nato a Dudelange: “Oggi è come Natale, Maldini un idolo”

PM – Massimo, rossonero nato a Dudelange: “Oggi è come Natale, Maldini un idolo”

La storia di Massimo Salciccia, amministratore delegato di Galbani in Lussemburgo: nato a Dudelange, tifa Milan e stasera vivrà una partita particolare

di Luca Fazzini, @_lucafazzini
Massimo Salciccia, tifoso rossonero nato a Dudelange
Massimo Salciccia, tifoso rossonero nato a Dudelange

Attesa e speranze, sogni e consapevolezza: è un mix di emozioni l’attesa, in Lussemburgo, di Dudelange-Milan. Trta i tanti che aspettano questa gara, però, ci sono anche gli oltre 20.000 italiani che abitano nel Gran Ducato (i nati nel Belpaese sono la terza etnia presente). Uno di loro, in particolare, vivrà il match con un sentimento particolare e con il cuore diviso a metà: Massimo Salciccia, umbro-marchigiano, è nato a Dudelange, ma tifa Milan. Lo incontriamo nella sede lussemburghese dell’azienda Galbani, di cui è amministratore delegato nel Gran Ducato. “Mio papà è milanista, così come mio figlio. Seguire il Milan in tv vuol dire avere sempre una parte d’Italia nel cuore. Per noi avere il Milan qui è un evento, anche se la maggior parte degli italiani qui sono juventini. Vado spesso a trovare un amico a Torino in occasione di Juve-Milan e lui viene con me a Milano per Milan-Juve. Sono cinque anni che va male (ride, ndr), ma sono fiducioso. La passione per il Milan arriva da mio papà: ho iniziato a tifare quando la squadra era in Serie B”.

Stasera, inevitabilmente, sarà in tribuna al Josy Barthel Stadium, anche se le emozioni più grandi sono legate a San Siro: “Il ricordo più bello è quando vincemmo lo Scudetto, contro il Brescia. Giocava ancora Baresi, anche in taxi gli autisti festeggiavano”. Da Baresi a Maldini, storia di capitani e bandiere. Ma anche di maglie, come la numero 3 che campeggia autoritaria su un muro dell’ufficio: “Sì, il primo idolo è stato Baresi, poi Maldini. I capitani, insomma”. In vista di stasera, però, priorità allo spettacolo e alla voglia di fare festa: “Stasera sono tifoso neutro, sono nato a Dudelange. È sempre bello ospitare qui una squadra italiana, è un legame forte. Stasera è un po’ come Natale”. CLICCA QUI per leggere il nostro reportage all’interno della realtà del Dudelange!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy