Verdi: “Nessun no al Napoli: voglio finire la mia crescita al Bologna”

Verdi: “Nessun no al Napoli: voglio finire la mia crescita al Bologna”

Simone Verdi, dopo il ‘gran rifiuto’ a trasferirsi sotto il Vesuvio, ha spiegato le ragioni della sua permanenza alla corte di Roberto Donadoni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Simone Verdi, esterno offensivo classe 1992 del Bologna e prodotto delle giovanili del Milan, ha parlato, ai microfoni di ‘Sky Sport 24’, delle ragioni che lo hanno portato a rifiutare la corte del Napoli, che era praticamente ad un passo dall’annunciare il suo acquisto.

Sulla scelta di restare in rossoblu: “Non è stato un no al Napoli. Come ho ribadito prima di Natale non avevo intenzione di lasciare il Bologna a gennaio, avevo preso un impegno con la società ed iniziato un processo di crescita che volevo continuare fino a giugno. Sono lusingato, l’offerta è stata importante, è normale avere momenti di tentennamento, ma poi sono tornato sulla mia strada. Non è stato un no alla società del Napoli, in questi giorni mi hanno fatto sentire il loro calore. In questo momento non avevo intenzione di lasciare il Bologna, ho iniziato questo processo di crescita e avevo intenzione di portarlo a termine”.

Sulla squadra partenopea: “Ci sono stati momenti in cui ho pensato a queste cose, mi ha cercato la prima della classe, si poteva andare a giocare per l’Europa League lo scudetto. Ho scelto con serenità di restare al Bologna per finire questo processo di crescita”.

Su quella di Donadoni: “Il Bologna mi ha detto quello che pensava, i soldi facevano comodo ma la scelta era mia. Loro sono contenti perché sanno dell’importanza che ho per la squadra”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Se Verdi cambia squadra, il Milan guadagna il 20%

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy