Premier League a costo zero: da Ibrahimovic a Terry

Premier League a costo zero: da Ibrahimovic a Terry

Tanti giocatori del campionato inglese tra un anno si troveranno svincolati. Molti sono da usato sicuro, come Ibrahimovic. La Premier diventa un supermarket

La Premier League per molti è il campionato più affascinante di tutti. Quest’anno, però, vedrà l’addio di molti grandi, che finiranno in scadenza del contratto. Alcuni dopo aver fatto la storia del campionato inglese, altri dopo una sola stagione in Inghilterra. Ed ecco che, allora, le star della Premier cambieranno aria e molti club faranno la spesa nel Supermarket Premier. Possibile che anche qualche società italiana decida di puntare su qualcuno di loro, di certo molti aumenterebbero anche alla loro età il tasso tecnico di diverse squadre.

Il più importante tra i futuri svincolati è sicuramente Zlatan Ibrahimovic. Dopo diverse estati in cui si è parlato di un ritorno al Milan, per la prima volta sembra improbabile che il club di via Aldo Rossi possa puntare sullo svedese. Nonostante l’infortunio gravissimo e i 35 anni, però, Ibra non ha intenzione di lasciarsi andare e, anzi, appare ancora più motivato. Difficile, però, ci sia qualche top club disposto a prenderlo. Futuro negli States? Sempre dal Manchester United in scadenza c’è anche Michael Carrick. Ha già salutato i propri tifosi, invece, il capitano dei Blues John Terry. Anche dall’altro lato di Manchester sono in tanti pronti a salutare: Willy Caballero, Gael Clichy, Jesus Navas, Yaya Tourè, Bacary Sagna e Pablo Zabaleta. Dall’Arsenal, ricorda la Gazzetta, si svincola anche Santi Cazorla.

Un elenco di top player niente male, condito anche da qualche “usato sicuro” di medio livello per chi volesse rinforzare la rosa senza spendere. È il caso, per esempio, di Mathieu Flamini, Marcin Wesilewski, Martin Caceres e John O’Shea.

Movimento in Premier anche per quanto riguarda gli allenatori. Ancora da definire il futuro di Arsene Wenger, che potrebbe anche decidere di restare ai Gunners. Già sicuro, invece, l’addio di Walter Mazzarri al Watford. Ciò che interessa di più, poi, è il futuro di Antonio Conte: corteggiato dall’Inter, è probabile resti a Londra per cercare di alzare la Champions League.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, mercato boom come nel 2015: quando ci sono i soldi…

Milan, un mercato da….3-5-2

Calciomercato – Keita sempre più vicino al Milan

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy