Gomez: “Non sono a Coverciano per un problema burocratico”

Gomez: “Non sono a Coverciano per un problema burocratico”

Presente all’inaugurazione di una nuova piadineria in centro a Bergamo, il centravanti dell’Atalanta, Alejandro Gomez, ha parlato del suo futuro.

Presente all’inaugurazione di una nuova piadineria in centro a Bergamo, il centravanti dell’Atalanta, Alejandro Gomez, ha parlato ai microfoni di Premium Sport.

Ecco le sue dichiarazioni: “Ho fatto i complimenti a Petagna per la convocazione, sono contentissimo per lui perché per me è come un fratello. Spero che possa esordire, è una grande esperienza e se la deve godere. Io in Nazionale? Ho giocato per l’Under 20 argentina e non avevo ancora la cittadinanza italiana. Per poter giocare con la nazionale azzurra dovevo avere il doppio passaporto. E’ una regola Fifa che va cambiata, non so se gli avvocati Figc siano al lavoro. Senza questo problema burocratico probabilmente adesso sarei con Petagna a Coverciano. L’Europa League? Ci crediamo, siamo lì anche se sappiamo che sarà una lotta durissima con grandi squadre. Giocheremo tante partite in casa e dobbiamo sfruttare il fattore campo. Quanti gol punto a fare? Vediamo se posso farne tre o quattro in più: sarebbe spettacolare e significherebbe che la squadra continua a vincere. Al futuro e al mercato non penso: la testa è tutta concentrata sull’Atalanta e finché sarò qui darò il massimo per questa maglia. Poi nel calcio non si sa mai quello che può succedere”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Gomez a Sky: “A gennaio vicissimo alla Roma. E Montella…”

Gomez: Futuro? Mi hanno chiamato due club italiani

Il Papu Gomez apre al Milan: “Magari a giugno…”

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy