MILAN, 442 is the way. #3motivi per continuare così

MILAN, 442 is the way. #3motivi per continuare così

La vittoria di ieri sera del Milan contro la Sampdoria ha restituito al Campionato una possibile nuova protagonista, la squadra rossonera.

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

Equilibrio

La vittoria di ieri sera del Milan contro la Sampdoria ha restituito al Campionato una possibile nuova protagonista, la squadra rossonera. I ragazzi di Mihajlovic contro i liguri hanno giocato la migliore partita della stagione, dimostrando che la strada intrapresa è quella giusta. Ecco i #3motivi per pensare positivo.

#1-Più equilibrio

Ignazio Abate, difensore del Milan
Ignazio Abate (credits: GETTY Images)

Contro la Sampdoria, il Milan è apparsa una squadra diversa da quelle viste nelle giornate precedenti. Il passaggio al 4-4-2, ha dato compattezza ai reparti, oltre che una sicurezza maggiore nei propri mezzi. Il nuovo modulo ha dato equilibrio alla squadra, dando serenità ad un gruppo che fino ad ora ne aveva avuto sin poca. Con i quattro centrocampisti in linea, infatti, gli stessi terzini di difesa Abate e Antonelli, sono riusciti a spingere di più e ad essere pericolosi nella fase offensiva oltre che puntuali nelle chiusure difensive. Con Montolivo e Kucka in mezzo al campo, i due centrali di difesa sono risultati più protetti dalle (poche) scorribande offensive blucerchiate, mentre in avanti Niang schierato a fianco di Bacca, è riuscito a dare profondità al gioco di tutta la squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy