Milan, #3motivi per credere alla Champions League

Milan, #3motivi per credere alla Champions League

Mancano due giornate alla fine del campionato. Il Milan deve sperare nei passi falsi delle altre, ma i motivi per credere all’impresa ci sono. Eccoli.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

CALENDARIO

Due giornate, poi sarà finito questo logorante campionato per il Milan e i milanisti. La speranza è che finisca con la qualificazione in Champions League. Non dipenderà solo dalla squadra di Gennaro Gattuso, ma in ogni caso l’obbligo è fare 6 punti. Due gare, che sulla carta sono abbordabili. La prossima vedrà il Milan infatti impegnato contro il Frosinone già retrocesso a San Siro e all’ultima giornata andrà invece a Ferrara contro la SPAL, già salva. Insomma, in teoria fare bottino pieno è possibile, è alla portata, anche se poi le partite sono tutte da giocare, come sta insegnando proprio questo campionato pazzo. Ma se il Milan dovesse fare il proprio dovere, sperare è lecito, visto che l’Atalanta giocherà con la Juventus a Torino la prossima e chiuderà contro un Sassuolo salvo, ma non intenzionato a scansarsi mai. In mezzo c’è anche l’Inter, che deve giocare domani col Chievo Verona (già retrocesso, ma anch’esso poco incline a regalare punti) e poi se la vedrà in trasferta col Napoli e infine con l’Empoli, in lotta per salvarsi.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy