Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

VENEZIA-MILAN

Venezia-Milan, ecco i duelli più interessanti della partita / Serie A News

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 22: Mattia Aramu (R) of Venezia FC competes for the ball with Brahim Diaz (C) and Fode’ Ballo-Toure’ (L) of AC Milan during the Serie A match between AC Milan and Venezia FC at Stadio Giuseppe Meazza on September 22, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il Milan, sul proprio sito ufficiale, ha proposto i duelli più interessanti della sfida contro il Venezia, valida per la 21^ giornata di Serie A

Renato Panno

(Fonte: acmilan.com)

Una sfida che torna al Penzo dopo quasi vent'anni. Venezia-Milan è un inedito dei tempi recenti e sarà una partita molto delicata per i rossoneri, su un campo insidioso contro una squadra alla ricerca di vitali punti salvezza. Il giovane Venezia di Paolo Zanetti ha idee, freschezza e molti punti fermi. Andiamoli a conoscere meglio nell'analisi dei duelli più interessanti del match di domani alle 12.30.

GIANLUCA BUSIO vs SANDRO TONALI

Due giovanissimi punti fermi del centrocampo. Da un lato Gianluca Busio, statunitense di origini italiane, classe 2002 e alla prima stagione in Serie A. Busio si sta già imponendo come titolare inamovibile dei lagunari e, da quando è stato a disposizione di Zanetti, non ha mai saltato una partita. È il giocatore del Venezia che registra più contrasti (34) e più passaggi effettuati nella metà campo offensiva (281). Parallelamente a Busio, Tonali ha giocato tutte e 20 le gare di Serie A ed è il più giovane giocatore ad aver collezionato almeno 20 presenze nella Serie A in corso. Grazie a prestazioni sempre più convincenti, ha acquisito sempre più fiducia ritagliandosi spazi importanti in un reparto con grande concorrenza. Sandro è il leader dei rossoneri per passaggi nella metà campo offensiva (391) e cross effettuati (70).

PIETRO CECCARONI vs PIERRE KALULU

Il classe 95 è uno dei sempre-presenti della formazione di Paolo Zanetti. Ceccaroni ha saltato una sola partita in questa stagione di Serie A (vs Juventus, per squalifica) ed è andato due volte in rete. Dei veneti è peraltro il regista difensivo, come dimostrato dalle statistiche: è infatti lui il giocatore lagunare con più passaggi effettuati (901) in assoluto ma anche nella propria metà campo (666), oltre a quello con più respinte difensive (77). Dall'altro lato, Pierre Kalulu, che contro gli arancioneroverdi toccherà quota 13 presenze stagionali in Serie A. Il francese è finora stato schierato in tre ruoli diversi: prima terzino destro, poi terzino sinistro e, infine, difensore centrale, garantendo sempre un rendimento di altissimo livello. Nel girone di andata Kalulu ha anche servito un assist a Daniel Maldini, in Spezia-Milan.

MATTIA ARAMU vs BRAHIM DÍAZ

Due numeri 10 a confronto. Mattia Aramu ha ritrovato la Serie A dopo un lungo peregrinare: il piemontese classe 1996, cresciuto nel Torino, è il leader tecnico e offensivo del Venezia. In Serie A ha finora fatto registrare 5 gol e 3 assist, a cui aggiungere tante grandi giocate con il suo sinistro magico e anche il maggior numero di cross effettuati (63) tra tutti i giocatori arancioneroverdi. Brahim Díaz sta invece recuperando gradualmente lo smalto della prima parte del girone d'andata: era stato lui a sbloccare la gara d'andata a San Siro con quello che è, finora, l'unico gol segnato da lui a San Siro in questa stagione. Contro la Roma ha colpito una grande traversa ed è alla ricerca di una rete che gli manca in campionato da settembre.

THOMAS HENRY vs ZLATAN IBRAHIMOVIĆ

I due riferimenti offensivi, uno di fronte all'altro. Thomas Henry contro Zlatan Ibrahimović, le due rocce su cui si poggiano gli attacchi di Venezia e Milan. Il francese, 191 cm, ha finora segnato 3 reti in Serie A e servito 3 assist (al pari di Aramu) ed è il giocatore del Venezia che conta più tiri nello specchio (10) e falli subiti (35). L'attacco rossonero sarà invece guidato da Ibra, che in campionato è finora a quota 7 gol e 2 assist in 12 presenze. Zlatan è entrato nel finale contro la Roma, in tempo per propiziare il terzo gol rossonero di Leão. Il Venezia potrebbe diventare l'80ª squadra differente contro cui Zlatan Ibrahimovic trova il gol nei maggiori cinque campionati europei: dall'inizio del 2000 ad oggi, lo svedese diventerebbe il secondo giocatore a raggiungere questo traguardo, dopo Cristiano Ronaldo (che ci è riuscito il 30 dicembre grazie alla rete contro il Burnley).

tutte le notizie di