Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

Milan-Napoli, il match preview del big match del Meazza | News

Franck Kessié (centrocampista AC Milan), qui contro Dries Mertens durante Milan-Napoli (Serie A 2020-2021) | News (Getty Images)

Attraverso il proprio sito ufficiale, il Milan ha pubblicato il match preview della grande sfida di questa sera contro il Napoli

Enrico Ianuario

(fonte acmilan.com)

L'ultimo appuntamento casalingo di un anno da ricordare è una sfida di alta classifica, che mette in palio punti importanti per il resto della stagione. La settimana del 122° compleanno rossonero si chiude con Milan-Napoli, un vero e proprio big match tra due squadre che sin da inizio stagione hanno dettato il passo di un campionato avvincente ed equilibrato. Avviciniamoci alla partita di San Siro, che dalle 20.45 chiuderà il programma della 18° giornata di Serie A, con la nostra consueta Match Preview.

QUI MILANELLO

Dall'infermeria di Milanello arriva una buona notizia per Stefano Pioli: il recupero di Olivier Giroud, pronto al rientro dopo l'infortunio successivo alla vittoria di Madrid contro l'Atlético. Il francese dovrebbe partire dalla panchina, pronto a subentrare a gara in corso a Zlatan Ibrahimović. Per il resto, scelte abbastanza obbligate che non dovrebbero discostarsi più di tanto dal match di sabato scorso a Udine: gli unici dubbi di formazione dovrebbero essere relativi al terzino destro - Florenzi favorito su Kalulu - e sulla trequarti offensiva, con Díaz, Krunić, Messias e Saelemaekers in ballottaggio per i tre posti alle spalle di Ibra.

"Mi piacerebbe superare i 43 punti dell'anno scorso: bisogna riprendere a pedalare forte, l'avversario è di qualità e dovremo sfoderare una grande prestazione", le parole alla vigilia di Stefano Pioli"Sarà uno scontro diretto molto importante per entrambe le squadre: mi aspetto un'avversaria determinata e intensa. Loro giocano in modo speculare a noi e hanno un centrocampo molto dinamico, la chiave tattica secondo me sarà sempre la qualità tecnica nel gesto e nella scelta al momento giusto".

QUI NAPOLI

Tanti gli assenti anche in casa partenopea. Cinque, infatti, gli azzurri che non saranno della partita a San Siro: i difensori Koulibaly e Mário Rui; il centrocampista Fabián Ruiz; gli attaccanti Insigne e Osimhen. Da verificare le condizioni di Elmas e Lobotka, comunque convocati come Piotr Zieliński, recuperato dopo i problemi accusati nel corso dell'ultimo match contro l'Empoli. Contro i toscani si è rivisto in campo Anguissa, tornato a disposizione dopo tre partite saltate per un infortunio all'adduttore.

Nell'ultimo weekend di campionato la squadra di Spalletti ha confermato quello che è un momento complicato di una stagione sin qui di alto livello: alle vittorie su Lazio e Leicester in Europa League, nell'ultimo mese hanno fatto da contraltare ben tre sconfitte - le prime in A - in campionato contro Inter, Atalanta e lo stesso Empoli, risultati che hanno fatto scivolare gli azzurri in classifica.

"A Milano vogliamo giocarci le nostre carte e per portare via i tre punti", ha detto alla vigilia Luciano Spalletti"Il Milan ha tenuto un passo costante di due anni in cui ha fatto vedere qualità assolute, sia come organizzazione di squadra che nei singoli campioni. Pioli sta facendo un gran lavoro e so che troveremo un avversario forte domani".

PRE-PARTITA

Quello di questa sera sarà il 147° precedente in campionato tra Milan e Napoli: 55 i successi dei rossoneri a fronte di 43 dei partenopei (48 i pareggi). Negli ultimi anni la sfida ha sorriso maggiormente ai nostri avversari, tanto che il Milan ha vinto solo uno degli ultimi 13 scontri giocati in Serie A (5 pareggi, 7 vittorie campane), e l'ultima vittoria rossonera a San Siro risale anche all'ultima occasione in cui questa sfida si è giocata a dicembre, nel 2014. Il successo in assoluto più vicino nel tempo, invece, è il 3-1 della scorsa stagione al San Paolo, una sfida marchiata a fuoco da Zlatan Ibrahimović, autore di una doppietta nell'occasione.

DOVE VEDERE IL MILAN IN TV

Milan-Napoli sarà trasmessa in Italia in esclusiva da DAZN. Sui canali rossoneri, invece, l'appuntamento è con il Matchday di Milan TV, disponibile in abbonamento su SKY (canale 230), all'interno del palinsesto di DAZN o di Amazon Prime Video Channels, in abbonamento a €3.99 al mese con quindici giorni di prova gratuita. La diretta del pre-partita rossonero si aprirà alle 19.30, fino ad arrivare a ridosso del calcio d'inizio di San Siro. Al termine, spazio alle interviste a caldo e alla conferenza stampa di Mister Pioli.

Dalle 20.40 appuntamento speciale anche sul canale Twitch di AC Milan, con la Live Reaction in compagnia di Francesco Specchia, Lollo, Garrincha delle Vibrazioni e non solo. Da non perdere la diretta live su Twitter e la copertura su acmilan.com e AC Milan Official App.

QUI SERIE A

Sarà Davide Massa, uno dei fischietti più esperti del campionato, a dirigere la sfida di San Siro: per il 40enne di Imperia già 165 le partite arbitrate in Serie A in carriera. 14 di queste hanno coinvolto il Milan, con le ultime due che risalgono alla scorsa stagione e ai pareggi casalinghi contro Udinese e Cagliari: complessivamente 5 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte per i rossoneri con l'arbitro ligure. A coadiuvare Massa saranno i guardalinee Meli e Bindoni, oltre al quarto uomo Rapuano. Al VAR ci sarà Di Paolo, assistito da De Meo.

La sfida di San Siro chiuderà il programma della 18° giornata di Serie A, aperta venerdì dagli anticipi Lazio-Genoa 3-1 e Salernitana-Inter 0-5. Ieri si sono giocate Atalanta-Roma 1-4, Bologna-Juventus 0-2 e Cagliari-Udinese 0-4. Fiorentina-Sassuolo 2-2 ha inaugurato la programmazione odierna, che vedrà anche Spezia-Empoli alle 15.00 e due partite alle 18.00: Torino-Hellas Verona e Sampdoria-Venezia.

Questa la classifica attuale di Serie A: Inter 43; Milan* 39; Atalanta 37; Napoli* 36; Roma, Fiorentina, Juventus 31; Fiorentina 30; Lazio 28; Empoli* 26; Sassuolo, Bologna 24; Hellas Verona*; Torino* 22; Udinese 20; Sampdoria* 18; Venezia* 16; Spezia* 12; Genoa, Cagliari 10; Salernitana 8. (* = una partita in meno)

tutte le notizie di