MILAN-INTER

Milan-Inter 1-1, Inzaghi: “Abbiamo pareggiato, ma meritavamo di vincere”

Simone Inzaghi (allenatore Inter) | Serie A News (Getty Images)

Simone Inzaghi, allenatore nerazzurro, ha parlato a 'DAZN' al termine del derby Milan-Inter, valido per la 12^ giornata della Serie A 2021-2022

Enrico Ianuario

Simone Inzaghi, allenatore nerazzurro, ha parlato ai microfoni di 'DAZN' al termine del derby Milan-Inter, valido per la 12^ giornata della Serie A 2021-2022. Queste le sue dichiarazioni.

Bicchiero mezzo pieno o mezzo vuoto?. "Bicchiere mezzo vuoto, per le occasoini create meritavamo di più. Abbiamo affrotnato una squadra prima in campionato con merito, noi siamo in ritardo ma abbiamo acquisito consapevolezza".

Sulla gara: "Adesso quello che dobbiamo fare noi è recuperare energie. Adesso abbiamo questo ciclo di partite, nelle ultime sei partite abbiamo pareggiato contro Juve e Milan dove probabilmente meritavamo di vincere. Il Milan e Napoli stanno tenendo un ritmo incredibile, mancano 28-27 partite alla fine, c'è tempo e margine. Avremmo voluto regalare la vittoria ai nostri tifosi, però il Milan è un'ottima squadra. Si è visto un derby ad ottimi ritmi, però andiamo avanti".

Sui rigori: "I nostri rigoristi sono Lautaro e Calhanoglu. Poi abbiamo calciato anche con Perisic. Sul primo rigore ha prseo palla Calhanoglu, il secondo Lautaro. Abbiamo fatto due pareggi contro Ataalnta e Milan con quei due rigori in più avremmo altri punti in più".

Sulla scelta di Calhanoglu: "Io penso che le sensazioni le abbiano i giocatori. Sappiamo come funzionano quei momenti. Penso che Calhanoglu stia facendo, stasera ha fatto un'ottima partita. Normale che ho centrocampisti a disposizioni, giocando ogni tre giorni devo fare delle scelte. Non è facile lasciare fuori gli altri, ogni volta devo scegliere e ho sempre grandissimi dubbi".

Se cercavano di abbassare i ritmi della partita: "Secondo me abbiamo fatto i primi venti minuti non approcciando bene. Poi abbiamo cominciato a tenere la palla. Il Milan è una squadra tecnica, fa della mobilità la sua arma principale. Bisognava farli stancare, a parte i primi 15 minuti e gli ultimi minuti della gara noi abbiamo comandato la gara. Meritavamo di più".

Sulle condizioni di Barella e Dzeko: "Per quanto riguarda Barella ha avuto un affaticamento, ha chiesto il cambio. Valuteremo, alla fine del primo tempo avevo un problema con Dzeko e Bastoni. Poi Dzeko avevo deciso di sostituirlo con Correa, anche Bastoni aveva un problemino all'adduttore. NOrmale che giocare con questi ritmi si possano creare situaizoni del genere".

tutte le notizie di