Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-FIORENTINA

Milan-Fiorentina, Italiano: “Grande prestazione, ma pagata l’ingenuità”

Vincenzo Italiano, tecnico viola, ha parlato a 'DAZN' dopo Milan-Fiorentina, partita della 35^ giornata della Serie A 2021-2022

Enrico Ianuario

Vincenzo Italiano, tecnico viola, ha parlato ai microfoni di 'DAZN' al termine di Milan-Fiorentina, partita della 35^ giornata della Serie A 2021-2022. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla partita della Fiorentina: "Oggi sicuramente abbiamo reagito alle due non belle prestazioni, in termini anche di dinamismo e qualità. Penso che la squadra abbia giocato alla pari con il Milan, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo sofferto ma abbiamo avuto una grossa occasione con Cabral. Oggi abbiamo pagato l'ingenuità, potevamo evitare la sconfitta. Oggi la squadra ha fatto un grande prestazione e contro questo Milan non è facile".

Sui cambi di formazione: "Tutte queste opzioni che hai detto te. In questo momento non riusciamo ad avere un grandissimo goleador per quanto riguarda gli esterni. Cechiamo di rotarli, di renderli partecipi. Purtroppo non riusciamo ad incidere sotto porta, ma la scelta ricade su tutte queste componenti. Sia all'inizio che in corsa si cerca di cambiare l'inerazia delle partite. Esterni freschi e lucidi possono cambiare le partite, a volte ci è andata bene e volte no. Oggi volevo vedere una squadra diversa e penso si sia vista".

Se nel secondo tempo è mancato il palleggio: "Si, hai ragione. Abbiamo un po' smesso di tenere la palla, quello che abbiamo fatto bene nel primo tempo. DI conseguenze arrivano meno occasioni, ma è anche merito del Milan. Spinge, il pubblico li accompagna, noi ci siamo abbassati un po' perché non ti puoi permettere sempre di essere aggressivo Abbiamo concesso solo un po' di palleggio ma non occasioni troppo pericolose. Primo tempo grande personalità, nel secondo meno. Purtroppo veniamo da qualche sconfitta di troppo, adesso avremo una settimana 'tipo' e cercheremo di preparare al meglio la prossima partita".

Su dove bisogna alzare l'asticella: "Si può sempre crescere e individuare dove intervenire. Cercare di non ommettere errori, però in questo momento è terminare in maniera diversa in termini di vittorie. Il campionato è stato straordinario, siamo attaccati lì a quelli davanti an oi. Dobbiamo spingere, poi per il futuro ci sarà tempo di rimettere in sesto una squadra che possa aumentare i punti e le vittorie".

Se le ultime sconfitte condizionano il percorso: "Non fare nemmeno un punto in tre partite diventa pesante. Siamo ancora lì, ci sono ancora 9 punti a disposizione. Quest'anno abbiamo dimostrato di essere una squadra folle: prestazioni non belle, poi grandi prestazioni contro ottime squadre. Dobbiamo continuare con fiducia, entusiasmo e giocare come abbiamo fatto oggi. Terracciano? E' stato l'unico errore, purtroppo può capitare. Sta facendo un grande campionato, mi dispiace perché puntualmente al minimo errore subiamo. Ha fatto un errore che capita".

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di