Serie A – Ecco il protocollo della FIGC sulla ripresa degli allenamenti

SERIE A NEWS – Sono stati diramati i dettagli del protocollo per la ripresa degli allenamenti di gruppo. La Serie A è pronta a ricominciare

di Antonio Tiziano Palmieri
Serie A

SERIE A NEWS – La Commissione Medica della FIGC ha aggiornato, sulla base delle ultime indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico (CTS), il protocollo per la ripresa degli allenamenti collettivi delle squadre di calcio professionistiche e degli arbitri.

La ripresa è prevista per lunedì 18 maggio e nel protocollo sono indicate le linee guida da seguire per una ripresa che sia la più sicura possibile. Ecco i dettagli:

La società dovrà identificare il ‘gruppo squadra‘, ovvero coloro che dovranno necessariamente operare a stretto contatto tra di loro. Ognuno dovrà sottoporsi alle procedure di screening previste.

Se c’è un positivo, come si procede?

Isolamento del giocatore e dei suoi compagni con due tamponi ciascuno e il test sierologico a 24 ore di distanza l’uno dall’altro.  I due tamponi in 24 ore e il test sierologico dovranno essere ripetuti all’inizio della seconda settimana.

Se nessun’altro ha contratto il Covid-19, possono ricominciare gli allenamenti. Al contrario, il ritiro dell’intero gruppo deve essere allungato di 14 giorni con ripristino delle misure più rigide e sospensione degli allenamenti collettivi fino alla ripetizione dei test molecolari e sierologici. Inoltre pulizia e sanificazione dei locali.

Lo staff medico dei singoli club sarà considerato il principale responsabile della salute dei calciatori.

Come si svolgerà il ritiro?

La prima settimana sarà riservata al proseguimento dell’allenamento individuale, alla tecnica individuale e di gruppo, con sedute all’aperto e gruppi di massimo 7-8 giocatori. Allenatore e staff tecnico indosseranno mascherina e guanti, mantenendo una distanza di almeno 2 metri. L’uso della palestra, almeno per la prima fase, dovrà essere ridotto all’essenziale e seguendo le precauzioni del caso. Nella seconda settimana verranno gradualmente inseriti esercizi specifici, fino alla partitella. Lo staff potrà non mettere mascherine e guanti.

Negli spogliatoi dovrà essere garantito il distanziamento dei giocatori di almeno 2 metri: in caso non fosse possibile, andrà scaglionato l’ingresso. Docce preferibilmente nelle camere individuali.

Le persone provenienti dall’estero o da focolai d’infezione o che abbiano avuto negli ultimi 14 giorni contatti con un soggetto positivo, dovranno osservare un isolamento di 14 giorni prima della ripresa degli allenamenti collettivi.

Nel frattempo, sono arrivati aggiornamenti per quel che riguarda il capitolo nuovo stadio di San Siro. Per saperne di più al riguardo, clicca qui >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy