Europa League – Milan-Lille, Pioli: “Impareremo dalla sconfitta”

MILAN-LILLE ULTIME NEWS – Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato a ‘Sky Sport’ al termine di Milan-Lille, 3^ giornata del Gruppo H di Europa League

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Intervista Pioli, dichiarazioni post partita Milan (Grafica)

Europa League, Milan-Lille: le dichiarazioni post-partita di Pioli a ‘Sky Sport’

 

MILAN-LILLE ULTIME NEWSStefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport‘ al termine di Milan-Lille, gara valida per la 3^ giornata del Gruppo H di Europa League. Queste le dichiarazioni di Pioli:

Sulla partita: “Abbiamo incontrato una squadra forte e ci siamo complicati la vita. Non avevamo cominciato male, l’avevamo anche comandata. Pensavo che avremmo potuto essere più pericolosi. Una volta in svantaggio, però, contro una squadra così fisica, veloce, rapida … abbiamo concesso qualche chance di troppo”.

Sulla prova del Milan: “Si riparte valutando la prestazione, come sempre fatto, valutando cose positive e negative. Oggi, dopo tanto tempo, saranno le cose negative da valutare con attenzione, capire cosa non ha funzionato e che vantaggi abbiamo dato ai nostri avversari. Non ci siamo espressi al massimo delle potenzialità. Abbiamo concesso ad un avversario forte troppi spazi”.

Sull’avversario forse sottovalutato: “Sono l’allenatore di questa squadra, ho vissuto preparazione e pre-partita. L’avevamo preparata bene. Abbiamo commesso degli errori, ma ci sta. Impareremo anche da questa prestazione, sicuramente. E’ una squadra molto giovane, ma è matura. E saprà reagire alle difficoltà. Oggi abbiamo avuto qualche difficoltà di troppo”.

Sulla formazione iniziale: “Credevo che fosse la squadra migliore per le nostre condizioni fisiche e mentali. Nel primo tempo abbiamo anche tenuto bene il campo. Ma non siamo riusciti a produrre ciò che volevamo in attacco, non è stata una produzione di alto livello. La partita si è molto complicata sullo 0-2, i nostri avversari hanno potuto usufruire di spazi in cui hanno saputo metterci difficoltà”.

Sull’andamento del match: “Punteggio è un po’ pesante, abbiamo avuto palla-gol con Franck Kessié per pareggiarla. Puniti quasi sempre al nostro primo errore, la partita si è fatta difficile. Non conta tanto il risultato, sapevamo che il girone era equilibrato, difficile, complicato”.

Sull’uscita di Zlatan Ibrahimovic, un po’ nervoso: “Non so cosa è successo con Ibrahimovic. Non ho sentito cosa ha detto Zlatan. Credo che non fosse soddisfatto della sua prestazione e di quella della squadra. Siamo un gruppo che dobbiamo migliorare e lo faremo anche dopo questa prestazione negativa”.

Sul suo momento in rossonero: “Sto molto bene al Milan, c’è un ambiente compatto, coeso, la proprietà ci fa sentire al sicuro. Gazidis, Maldini, Massara sono sempre al nostro fianco. Ci sono tutte le componenti affinché un allenatore possa lavorare stimolato, sereno e motivato”.

LE PAGELLE POST-PARTITA DEI CALCIATORI ROSSONERI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy