CRISTIAN ZAPATA: scheda, skills, carriera e stipendio

Il profilo del difensore Cristian Zapata, ormai ex centrale del Milan, dalla stagione 2019/20 in forza al Genoa. News, statistiche e dichiarazioni del centrale della Nazionale colombiana

Cristian Zapata Milan

LA SCHEDA

Nome e cognome: Cristian Eduardo Zapata Valencia
Luogo e data di nascita: Padilla (Colombia), 30 settembre 1986
Altezza: 187 cm
Peso: 82 kg

DERBY: UN GOL STORICO

Zapata non è un goleador, anzi, ma un suo gol è rimasto nella storia e nel cuore di molti tifosi rossoneri. Quello nel derby della stagione 2016/17. Una stracittadina tirata, sudata e terminata 2-2, proprio grazie al gol al 97′ di Cristian Zapata. Una zampata acrobatica che i tifosi del Milan sui social hanno eletto come il gol più bello nelle sfide contro l’Inter. Ecco la rete del difensore colombiano

VIDEO – DERBY, MILAN-INTER: 2-2. IL GOL DI ZAPATA AL 97′

CARATTERISTICHE TECNICHE

E’ un difensore centrale dotato di grande velocità e forza fisica, bravo anche nel gioco aereo. Ha giocato anche come terzino destro, soprattutto nel Villarreal. Unica pecca: la continuità, a causa di cali di concentrazione. Negli ultimi anni di carriera, però, riesce in parte a correggere questo difetto.

CARRIERA

Deportivo Cali
Comincia a giocare a calcio nelle giovanili del Deportivo Cali e nel 2004 passa in prima squadra per due stagioni nel campionato colombiano, gioca anche 2 partite contro l’Atlético Nacional nella fase preliminare della Coppa Sudamericana 2005.

Udinese
Nel 2005 a 19 anni viene scoperto e acquistato dall’Udinese per circa mezzo milione di euro. Debutta in serie A il 19 novembre 2005 nella vittoria casalinga per 1-0 contro il Messina. Gioca sempre più frequentemente da titolare e segna il suo primo gol in Serie A il 21 dicembre seguente contro la Sampdoria, partita vinta per 2-0. Debutta anche in Coppa UEFA nel match vinto per 3-0 contro il Lens del 15 febbraio 2006. Dalla stagione seguente è titolare fisso dei friulani, nel 2007-2008 invece segna il suo primo e unico gol stagionale il 30 settembre 2007 nella partita casalinga vinta per 2-1 contro il Parma. Nel giugno 2008 gli viene diagnosticata una frattura del seno mascellare sinistro con spostamento di 6 millimetri e una frattura non scomposta dell’arcata zigomatica sinistra causate da uno scontro di gioco durante la partita di qualificazione al Mondiale 2010 contro il Perù. Torna a giocare dopo circa 6 mesi, il 18 gennaio 2009, nella partita persa per 2-0 contro il Cagliari. Segna contro il Milan il 16 maggio seguente nella partita vinta per 2-1 che consegna matematicamente all’Inter il suo 17º scudetto. Nei suoi 6 anni a Udine colleziona 194 presenze, di cui 168 in campionato, 16 in Coppa Italia e 10 in Coppa UEFA, segnando
complessivamente 5 reti.

Villarreal
Il 12 luglio 2011 viene ceduto a titolo definitivo al Villarreal per 9 milioni di euro circa con un contratto quinquennale fino al 30 giugno 2016. Debutta con la squadra spagnola il 17 agosto seguente nel preliminare d’andata di Champions League perso per 1-0 contro l’Odense. Viene
schierato spesso titolare collezionando in totale 36 presenze ma la squadra chiude il campionato al terz’ultimo posto, retrocedendo in Segunda División.

Milan
L’8 agosto 2012 passa al Milan con la formula del prestito oneroso (400 mila euro) con diritto di riscatto fissato a 6 milioni pagabili in tre anni e firma un contratto da 1,5 milioni di euro a stagione. Debutta in rossonero il 23 settembre seguente nella partita persa per 2-1 in casa della sua ex squadra, l’Udinese, in cui viene espulso per doppia ammonizione. Alla fine della stagione viene riscattato dal Milan con cui firma un contratto triennale fino al 30 giugno 2016. Il 26 novembre 2013 segna la sua prima rete in rossonero nella trasferta di Champions League vinta per 3-0 contro il Celtic Glasgow e il 16 dicembre seguente segna anche il primo gol in Serie A nel Milan nel 2-2 casalingo contro la Roma. Dopo sette stagioni in rossonero, il 2 luglio 2019 viene prelevato a parametro zero dal Genoa con un contratto biennale.

VIDEO – IL SALUTO DI ZAPATA AL MILAN

Genoa

A contratto scaduto si trasferisce al Genoa per la stagione 2019/20, firmando un contratto biennale. Nella seconda giornata va subito in gol, nella vittoria per 2-1 dei rossoblu contro la Fiorentina.

Nazionale
Nel 2003 gioca due partite nel Mondiale Under 17 in Finlandia con la compagine di categoria colombiana, successivamente viene convocato per il Campionato Sudamericano Under 20 vincendolo, e per il Mondiale Under 20 del 2005: i Cafeteros vincono il proprio girone e raggiungono gli ottavi di finale dove vengono eliminati dall’Argentina di Messi vincitrice della competizione. A partire dal 2007 entra a far parte stabilmente della nazionale maggiore con cui debutta il 12 settembre dello stesso anno nell’amichevole vinta per 1-0 contro il Paraguay,
subentrando ad Aquivaldo Mosquera nel secondo tempo. Nel 2011 viene convocato dal CT Hernan Dario Gomez per la Coppa America in Argentina, ma non gioca nessuna partita. Partecipa poi alla Coppa America del Centenario negli Stati Uniti segnando il suo primo gol in nazionale il 3 giugno 2016 nella gara inaugurale vinta per 2-0 proprio degli Stati Uniti.

CURIOSITA’

E’ cugino di Duván Zapata, attaccante dell’Atalanta.

IPSE DIXIT

“Dopo sette anni meravigliosi lascio il Milan. Voglio ringraziare la società che mi ha offerto l’opportunità di giocare in uno dei Club più prestigiosi del mondo; tutti i compagni di squadra che ho avuto in questo lungo e intenso periodo, gli allenatori che mi hanno aiutato a crescere come calciatore e come uomo, tutti i ragazzi di Milanello, amici veri e soprattutto i tifosi: semplicemente fantastici, mi avete sempre sostenuto e mostrato un affetto incredibile. Grazie a tutti, si chiude una pagina della mia carriera che resterà per sempre nel mio cuore”.

PALMARES

2016-2017 Milan: Supercoppa italiana

STATISTICHE

2004 Deportivo Cali: 15 presenze 0 gol

2005 Deportivo Cali: 18 presenze 0 gol (Copa Sudamericana: 2 presenze 0 gol)

2005-2006 Udinese
Serie A: 21 presenze 1 gol
Coppa Italia: 5 presenze 0 gol
Coppa UEFA: 4 presenze 0 gol

2006-2007 Udinese
Serie A: 36 presenze 0 gol
Coppa Italia: 2 presenze 0 gol

2007-2008 Udinese
Serie A: 27 presenze 1 gol
Nazionale: 5 presenze 0 gol

2008-2009 Udinese
Serie A: 18 presenze 1 gol
Coppa Italia: 2 presenze 0 gol
Coppa UEFA: 6 presenze 0 gol
Nazionale: 5 presenze 0 gol

2009-2010 Udinese
Serie A: 31 presenze 0 gol
Coppa Italia: 4 presenze 0 gol
Nazionale: 4 presenze 0 gol

2010-2011 Udinese
Serie A: 35 presenze 2 gol
Coppa Italia: 3 presenze 0 gol
Nazionale: 1 presenza 0 gol

2011-2012 Villarreal
Primera Division: 28 presenze 0 gol
Coppa del Re: 2 presenze 0 gol
Champions League: 6 presenze 0 gol

2012-2013 Milan
Serie A: 23 presenze 0 gol
Coppa Italia: 1 presenza 0 gol
Champions League: 5 presenze 0 gol
Nazionale: 2 presenze 0 gol

2013-2014 Milan
Serie A: 20 presenze 1 gol
Coppa Italia: 1 presenza 0 gol
Champions League: 8 presenze 1 gol
Nazionale: 9 presenze 0 gol

2014-2015 Milan
Serie A: 12 presenze 0 gol
Coppa Italia: 1 presenza 0 gol

Nazionale: 8 presenze 0 gol

2015-2016 Milan
Serie A: 16 presenze 1 gol
Coppa Italia: 5 presenze 0 gol
Nazionale: 12 presenze 1 gol

2016-2017 Milan
Serie A: 15 presenze 1 gol
Coppa Italia: 1 presenza 0 gol
Nazionale: 4 presenze 0 gol

2017-2018 Milan
Serie A: 12 presenze 0 gol
Europa League: 8 presenze 0 gol
Nazionale: 6 presenze 1 gol

2018-2019 Milan
Serie A: 13 presenze 0 gol
Coppa Italia: 1 presenza 0 gol
Europa League: 5 presenze 1 gol
Supercoppa italiana: 1 presenza 0 gol
Nazionale: 3 presenze 0 gol

Di Massimiliano Valle e Matteo Ronchetti