news milan

CASSANO: “Real? Impossibile dire di no. E le donne di Beckham..”

Antonio Cassano, Getty Images

Antonio Cassano si è confessato ad AS, quotidiano spagnolo. L'ex milanista ha parlato del suo passaggio al Real e della sua vita madrilena...abbastanza movimentata

Redazione

Intervistato dal quotidiano spagnolo AS, Antonio Cassano è stato il solito fiume in piena, ricco di storie e aneddoti. L'ex milanista ha ricordato il suo passaggio dalla Roma al Real Madrid: "La Roma di Spalletti voleva mandarmi via. Bronzetti mi chiamò e mi disse: "Antonio, vai nella più grande squadra". - racconta Cassano-. Gli risposi: "Qual è la più grande squadra". E lui: "Il Real", e allora io mi sono lamentato: "Ernesto, non prendermi per il c…". E’ venuto a casa mia e mi ha passato al telefono Florentino Peres. A quel punto non potevo dirgli di no. Molti avrebbero pagato per giocare lì. Zidane, Figo, Raul, Beckham, Guti, Roberto Carlos, Casillas…"

A Madrid non sono state però rose e fiori, soprattutto con gli allenatori. Ma anche la stampa lo prese spesso di mira, per la sua spiccata passione per il cibo e le donne: "D'altronde, a 20 anni si ha una forza tale da far sesso tutti i giorni - continua Cassano-. E credo che il sesso, assieme al cibo e al calcio, rappresenti il trio ideale per una vita perfetta".

L'attaccante della Samp, però, ricorda anche un altro aspetto della sua esperienza con la maglia del Blancos. "Anche David Beckham, come Totti , era perfetto, ma era una brava persona - conclude -. Era normale che il 100% delle ragazze volessero conoscere lui e non me, ma non era possibile perché lui era sposato. Io, invece, ero quello che... beh, avevo la ragazza, ma un mese dopo..."

tutte le notizie di

Potresti esserti perso