Tuttosport – Di Gennaro: “Milan, con Giampaolo non fare come con Terim!”

Tuttosport – Di Gennaro: “Milan, con Giampaolo non fare come con Terim!”

Antonio Di Gennaro, commentatore televisivo ed ex allenatore del Milan, ai microfoni di ‘Tuttosport’ ha dato un consiglio ai rossoneri su Marco Giampaolo

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME MILAN – Antonio Di Gennaro, in esclusiva ai microfoni di ‘Tuttosport‘, ha parlato del Milan di Marco Giampaolo e si augura che non si ripeta tutto quello successo con Fatih Terim, che lo riguarda da vicino. L’attuale commentatore televisivo, infatti, era ufficialmente l’allenatore rossonero, perché Terim occupava formalmente il ruolo di direttore tecnico.

Sul Milan visto ad Udine: “Penso siano tutti delusi dalla prestazione, soprattutto Giampaolo che ha deciso di cambiare subito qualcosa. Sono convinto che Giampaolo sia un ottimo tecnico ma le aspettative sono alte e bisogna affrontare squadre importanti per conquistare la Champions. I primi tre posti sono già assegnati, con Juventus, Inter e Napoli; il Milan dovrà vedersela con Lazio, Roma, Atalanta, Torino e Fiorentina”.

Su Giampaolo che ha bisogno di tempo: “Secondo me Giampaolo non è in difficoltà perché vuole cambiare, tutto ciò è un merito perché ha capito dove intervenire. Lui è un tecnico molto attento ai dettagli e ha le capacità di portare il Milan in Champions. I rossoneri non hanno qualità inferiori a quelle delle dirette concorrenti e bisogna avere pazienza, di certo bisogna fare meglio di quanto fatto vedere a Udine”.

Sull’analogia con Terim: “A noi fu chiesto di arrivare quarti e quando fummo esonerati eravamo quinti ad un punto dal quarto posto. Ancelotti poi arrivò quarto ma lo avremmo fatto anche noi. Recuperando dagli infortuni gente come Ambrosini, Redondo e Rui Costa saremmo arrivati anche in fondo in Coppa Uefa. La verità era che Terim non ebbe buoni rapporti con la società, mentre Ancelotti era un loro uomo Milan”.

Sull’attacco: “Dispiace aver visto andar via Cutrone ma sono convinto che Correa possa essere la spalla ideale di Piatek. Giampaolo ha bisogno si una seconda punta vera come lo era Galderisi nel Verona che vinse lo scudetto nel 1985. Il polacco però deve fare di più, non deve aspettare la palla ma deve lavorare per la squadra”.

Intanto ecco quando potrebbe fare il suo esordio ufficiale Theo Hernandez, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy