Repubblica – Boateng: “L’ignoranza sul razzismo si combatte a scuola”

Repubblica – Boateng: “L’ignoranza sul razzismo si combatte a scuola”

Kevin-Prince Boateng ha rilasciato un’intervista a ‘La Repubblica’ in cui parla della piaga del razzismo negli stadi e non solo

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME MILAN – L’ex giocatore del Milan, Kevin-Prince Boateng, ha rilasciato un’intervista a ‘La Repubblica’ in cui parla della sua nuova esperienza alla Fiorentina dopo i sei mesi al Barcellona. Parole al miele per i nuovi compagni di squadra Federico Chiesa e Frank Ribery, ma subito dopo il discorso cade su un argomento delicato come il razzismo. Ecco le parole di Boateng, interpellato sul brutto episodio successo nell’amichevole Pro Patria-Milan, quando il ghanese abbandonò il campo in seguito a diversi insulti razzisti ricevuti: “Penso anche al bambino di tre anni preso a calci a Cosenza per il colore della sua pelle, è l’episodio che mi fa più male. I cori allo stadio vogliono ricordarci quando i nostri nonni erano schiavi. Ma chi fa quei cori, prima che razzista, è un ignorante. E l’ignoranza va abolita. A scuola, introduciamo un’ora di integrazione: dobbiamo ripetere ai bambini che siamo tutti uguali. Loro sono il nostro futuro“. Intanto Hakan Calhanoglu ha parlato del Milan dopo il match con la nazionale turca, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy