Gazzetta – Milan, si lavora ai rinnovi: ecco i tre nodi da sciogliere

Gazzetta – Milan, si lavora ai rinnovi: ecco i tre nodi da sciogliere

Come riportato dalla “Gazzetta dello Sport”, il mercato è concluso, ma il Milan lavora ai rinnovi di Donnarumma, Suso e Bonaventura: il punto

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

CALCIOMERCATO MILAN – Come viene sottolineato dalla Gazzetta dello Sport, il mercato è ufficialmente concluso, ma in casa Milan ci sono comunque dei nodi da sciogliere. Uno di questi è il rinnovo di tre giocatori importanti all’interno della rosa rossonera: Gianluigi Donnarumma, Jesus Suso e Jack Bonaventura.

Il più spinoso è sicuramente quello del portiere. Con 6 milioni netti all’anno, Gigio è nettamente il calciatore più pagato della rosa, essendo il più forte di quelli a disposizione di Giampaolo. In estate c’è stata la possibilità concreta di un addio, ma nessuno ha offerto i 50 milioni richiesti dal Milan (il Psg aveva proposto 20 milioni più Areola).

Donnarumma ha il contratto in scadenza nel 2021 e dunque la questione va risolta il prima possibile. Presentarsi alla fine di questa stagione senza un accordo metterebbe Maldini e Boban nelle stesse condizioni di chi li aveva preceduti nell’estate del 2017, cioè quando tra Mino Raiola e Mirabelli andò in scena un braccio di ferro che provocò anche la rottura dell’estremo difensore con i tifosi.

Un altro assistito di Raiola è Jack Bonaventura. Senza un rinnovo entro giusto, l’ex Atalanta sarebbe libero di firmare con qualsiasi altra squadra. Il centrocampista è quel classico elemento di esperienza fondamentale in una rosa molto giovane, e dunque la volontà è quella di proseguire, anche se bisogna vedere le sue condizioni fisiche dopo l’infortunio dell’anno scorso. Le sensazioni sono più che buone.

Concludiamo infine con Suso. Lo spagnolo ha ancora tre anni di contratto, ma è l’unico che una clausola da 40 milioni di euro. In estate ci sono stati diversi incontri tra il Milan e il suo agente Alessandro Lucci, in cui è stata ribadita l’assoluta centralità del numero 8 nel progetto. Possibile dunque un ritocco dell’ingaggio attuale (3 milioni di euro), in modo da eliminare definitivamente la clausola rescissoria. Intanto il Milan modifica completamente il suo attacco con Ante Rebic. Ecco tutte le possibili soluzioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy