Tuttosport – Milan, per Donnarumma si aspetta il rilancio del PSG

Tuttosport – Milan, per Donnarumma si aspetta il rilancio del PSG

Respinta la prima offerta dei francesi, Alphonse Areola più soldi, il Milan ha chiuso il bilancio 2019 e non ha più fretta di cedere Gianluigi Donnarumma

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riportato da ‘Tuttosport‘ oggi in edicola, la mancata partecipazione del Milan all’Europa League, frutto di un accordo tra rossoneri e UEFA, ratificato prima dal Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna e poi certificato anche da Nyon, ha consentito al club rossonero di ottenere un’altra agevolazione: non dover a tutti i costi fare plusvalenza per il bilancio 2019, che si è chiuso ieri, domenica 30 giugno.

Questo significa non avere fretta di vendere, non accelerare le trattative che non convincono pur di portarle a termine, non inseguire l’affare a tutti i costi senza avere, magari, delle alternative in mano. Il discorso riguarda, prima di tutti, Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma: l’assalto recente del PSG di Leonardo, con un’offerta che comprendeva il cartellino di Alphonse Areola più soldi, era figlio di un’esigenza, ovvero vendere entro il 30 giugno, che con l’accordo UEFA è venuta meno.

Adesso il Milan può serenamente ripartire. Senza urgenza, senza fretta. L’idea di inserire una contropartita tecnica nell’operazione di cessione di Donnarumma al PSG non ha mai scaldato, d’altronde, la dirigenza milanista. L’offerta del PSG, poi, è stata rispedita al mittente, secondo ‘Tuttosport‘, per due ottimi motivi: il primo, è che il Milan nel ruolo di portiere è coperto da Pepe Reina ed Alessandro Plizzari; il secondo, è che l’ingaggio di Areola è persino superiore a quello di Donnarumma.

Pertanto, i benefici economici della vendita del numero 99, in bilancio, si sarebbero annullati. Ecco perché, a questo punto, il Milan può sedersi alla finestra e, se davvero il PSG vuole Donnarumma, aspettare che i francesi facciano un’altra offerta. Tutte le altre grandi d’Europa hanno il loro portiere, però, il PSG, in fin dei conti, ha sempre in organico un estremo difensore Campione del Mondo in carica e non è escluso, che, alla fine, il Milan possa restare con il … cerino in mano su Donnarumma, perdendo un potenziale introito di 50 milioni di euro.

In caso di mancata cessione di Donnarumma, poi, il Milan si dovrebbe sedere al tavolo con lui e con il suo agente Mino Raiola per discutere del rinnovo di contratto in scadenza il 30 giugno 2021. Ha sparato, a zero, su Leonardo, intanto, Marco Simone, ex giocatore rossonero: per scoprire perché, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy