Gazzetta – Correa, il Milan tenta il rilancio: Atlético Madrid in stand-by

Gazzetta – Correa, il Milan tenta il rilancio: Atlético Madrid in stand-by

L’offerta del Milan all’Atlético Madrid per l’attaccante argentino Ángel Correa è salita a 42 milioni di euro più il 30% della futura rivendita: ancora muro

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – L’agente di Ángel Correa, l’argentino Agustín Jiménez, è a Milano ma, come ricordato da ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola, non è la prima volta e, probabilmente, non sarà neanche l’ultima. Facile prevedere, infatti, che il tormentone legato al possibile arrivo al Milan dell’attaccante sudamericano di proprietà dell’Atlético Madrid si possa chiudere, in un modo o in un altro, soltanto nelle ultime fasi di calciomercato.

Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan, d’altronde ha spiegato, qualche giorno fa, che la priorità, al momento, in casa rossonera, sono le cessioni e, per quanto concerne le entrate, bisognerà lavorarci in seguito. Il lavoro su Correa, ha sottolineato la ‘rosea‘, in realtà è particolarmente complicato, anche se, sotto sotto, dalle parti di ‘Casa Milan‘, in Via Aldo Rossi 8, nutrono un moderato ottimismo nel mandare in porto l’operazione con i ‘Colchoneros‘.

Per settimane c’è stata distanza tra l’offerta del Milan, 40 milioni di euro più bonus, e le richiesta dell’Atlético Madrid, 55 milioni di euro: un ostacolo quasi insormontabile alla chiusura della trattativa. La novità da registrare, dunque, è il rilancio rossonero delle ultime ore. Una mossa che non colma di certo il gap, ma arricchirebbe il piatto per il club spagnolo: 42 milioni di euro in contanti più il 30% dell’eventuale, futura rivendita di Correa in favore dell’Atlético Madrid.

La risposta dei ‘Colchoneros‘? Un segnale di ulteriore chiusura, una sorta di ‘dichiarazione di incedibilità‘ che, magari, può apparire eccessiva e strana ma che ha un senso dal momento che Rodrigo Moreno Machado, l’attaccante individuato per rimpiazzare Correa, al momento è ancora a Valencia. La sensazione è che fra Milan e Atlético Madrid ci sia un muro contro muro destinato comunque a sgretolarsi col passare dei giorni.

Magari se qualcosa si dovesse muovere tra Valencia e Madrid, oppure fra Milano e Valencia a proposito di André Silva. Il triangolo infatti è un vero incastro in cui occorre la prima mossa per sbloccare tutto il resto. E, come si sa, all’Atlético Madrid occorrono i soldi di Correa per ritentare l’assalto con Rodrigo, al Valencia occorrono i soldi di Rodrigo per permettersi Silva e al Milan farebbero molto comodo i soldi di Silva sotto qualsiasi aspetto.

In questo contesto, ha evidenziato quindi ‘La Gazzetta dello Sport‘, il Milan continua a confidare parecchio sulla volontà di Correa, che ha informato l’Atlético Madrid del suo gradimento per la destinazione rossonera. Il Milan osserva intanto lo scorrere dei giorni con due certezze: non arriverà mai alle richieste dell’Atlético Madrid (come da politica del fondo Elliott Management Corporation) ed André Silva è un giocatore da cedere a titolo definitivo. Subito o attraverso un prestito oneroso con obbligo di riscatto. Il ragazzo, però, sembra voler puntare i piedi e trasferirsi in un solo club: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pi_6746996 - 1 mese fa

    Maldini e Boban sono stati dei grandi calciatori, purtroppo per fare i dirigenti serve la testa e non i piedi! Si sono fissati su questo Correa che non vale la metà di quello che costa, non hanno altre trattative in corso e l’Atletico sa che alla fine otterrà tutti i soldi che chiedono, infatti già adesso dopo aver detto che non avrebbero mai offerto un euro di più oltre i 40 milioni hanno già proposto 42 milioni + il 30% della rivendita, quindi anche se l’anno prossimo riuscissimo a sbolognare Correa in perdita a 35 milioni con questa proposta avremmo pagato questo Correa ben 52 milioni! Assurdo. Al contrario dopo aver fatto capire a tutto il mondo che vogliono sbarazzarsi di Andre’ Silva il prima possibile a qualunque cifra si sorprendono che le altre squadre non aspettino che venga dato in prestito con pure una parte dello stipendio a carico del milan. Svendono Cutrone e comprano Leao, una specie di Niang con meno fisico che faceva fatica a far goal in Francia e in Italia è condannato a scaldare la panchina se non la tribuna….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy