Profiling – Rebic, un Cavaliere croato per l’attacco del Milan

Profiling – Rebic, un Cavaliere croato per l’attacco del Milan

Ante Rebic, classe 1993, ex Verona e Fiorentina, sta per sbarcare a Milano per vestire la maglia rossonera: conosciamo meglio l’attaccante croato

di Daniele Triolo, @danieletriolo

LA SCHEDA

Ante Rebic Eintracht Francoforte

Ante Rebic, attaccante croato dell’Eintracht Francoforte (credits: GETTY Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Ante Rebic è entrato di prepotenza nel mirino del Milan dopo gli intoppi nella trattativa per Angel Correa dell’Atletico Madrid. Per sbloccare il calciomercato rossonero, Boban è pronto a volare a Francoforte per strappare il talento croato all’Eintracht. Nella trattativa potrebbe rientrare anche André Silva. Ma conosciamo meglio Rebic: in quale ruolo gioca, che caratteristiche ha, quale potrebbe essere il prezzo. Curiosità e statistiche nella nostra scheda-profilo:

Nome: Ante Rebic

Età: 25 (nato il 21 settembre 1993 a Spalato)

Nazionalità: croata

Squadra: Eintracht Francoforte

Ruolo: seconda punta

Piede preferito: destro

Prezzo: 40 milioni di euro (fonte: ‘transfermarkt.it‘)

CARRIERA E CURIOSITÀ

CALCIOMERCATO MILAN Ante Rebic esordisce nel calcio professionistico nel 2011, con la maglia del RNK Spalato, dopo aver giocato, a livello giovanile, con Vinjani (2002-2008) e Imotski (2008-2010). Fino al 2013, colleziona 54 presenze e segna 16 reti, di cui 10 nella stagione 2012-2013.

Lo nota la Fiorentina, che lo rileva, sul finire del mese di agosto 2013, per 4,5 milioni di euro: esordisce in viola il 30 settembre nel 2-2 interno contro il Parma, subentrando a Giuseppe Rossi. Prima rete con la Fiorentina datata 8 gennaio 2014, al ‘Franchi‘, in occasione del 2-0 contro il Chievo Verona in Coppa Italia.

In quella gara rimedia un infortunio che lo tiene fuori per tre mesi. Rientra nel finale di stagione segnando, il 18 maggio 2014, nel 2-2 tra Fiorentina e Torino, il suo primo gol in Serie A. I viola lo cedono in prestito al Lipsia, nella stagione 2014-2015, all’epoca compagine della 2. Bundesliga ma, per infortuni e rapporto teso con il tecnico, gioca appena 11 gare.

Tornato alla base, Rebic, con Paulo Sousa allenatore viola, segna un gran gol al Frosinone il 1° novembre 2015 ma, nella sessione invernale di mercato, viene ceduto in prestito all’Hellas Verona: 10, anonime partite fino alla retrocessione degli scaligeri in Serie B ed il conseguente ritorno in Toscana.

La carriera del croato, però, svolta nel 2016, quando la Fiorentina lo cede in prestito all’Eintracht Francoforte, nella Bundesliga tedesca. 3 gol in 28 gare ed i tedeschi lo riprendono in prestito, stavolta con obbligo di riscatto, per 2 milioni di euro con il 50% sulla futura rivendita per la Fiorentina.

Rebic migliora il suo score (9 gol in 28 gare) nella stagione 2017-2018, al termine della quale vince la Coppa di Germania battendo il Bayern Monaco anche grazie ad una sua doppietta. In estate, si laurea vice Campione del Mondo con la Croazia alla rassegna iridata in Russia.

Nella scorsa stagione, migliora ulteriormente, segnando 10 gol e fornendo 6 assist in 38 gare con le ‘Aquile‘ di Francoforte, dimostrando di essere esploso ed arrivato a completa maturazione.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER LE CARATTERISTICHE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy