Pagelle Udinese-Milan: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Si è appena conclusa, alla ‘Dacia Arena’, la sfida di campionato tra Udinese e Milan: commento, promossi e bocciati. La nostra analisi del match

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’ANALISI

De Paul Deulofeu Udinese-Milan

Rodrigo De Paul e Gerard Deulofeu durante Udinese-Milan (credits: GETTY Images)

Il Milan di Vincenzo Montella incassa la sua seconda sconfitta consecutiva, terza con la Coppa Italia, perdendo 2-1 ad Udine: in vantaggio con Bonaventura, i rossoneri vengono rimontati e battuti dalle reti di Théréau e De Paul.

Al 5′ primo squillo dell’Udinese, con Cyril Théréau, il cui sinistro è neutralizzato con bravura da Gianluigi Donnarumma. All’8′, però, alla prima vera azione del match, il Milan passa in vantaggio sfruttando il suo asse più caldo: Suso, dalla destra, pennella un assist al bacio per Giacomo ‘Jack’ Bonaventura, che controlla in area piccola e fa secco Orestis Karnezis per il gol dell’1-0 rossonero. Il leit-motiv della partita è piuttosto chiaro: il Milan prova ad uscire con il palleggio, tenendo in mano il pallino del gioco ed andando a pressare alto i portatori di palla dell’Udinese quando i friulani tentano l’alleggerimento. Al 20′, i bianconeri ci provano con Jakub Jankto, ma la sua conclusione è debole ed imprecisa: nessun problema per la retroguardia del Diavolo. Al 23′ l’Udinese si fa realmente pericolosa con Faraoni, che, in area piccola, prende il tempo a Mattia De Sciglio e incorna di testa un cross dalla destra. Pallone fuori di poco. Al 26′ tegola per Vincenzo Montella, costretto a sostituire Bonaventura, che ha accusato un problema muscolare, e regalato così il debutto in campionato a Gerard Deulofeu. Pochi minuti e, al 30′, anche Luigi Delneri è costretto al primo cambio, con Faraoni che lascia il posto a Gabriele Angella. Al 31′, l’Udinese perviene al pareggio: Manuel Locatelli perde palla a centrocampo, i friulani ripartono veloci in contropiede e, al termine di un’azione ben manovrata, Théréau fulmina Donnarumma con un bel sinistro: 9° gol in campionato per il francese e 1-1 ad Udine. Immediata reazione del Milan con Suso che crea scompiglio a destra: sul cross dello spagnolo, Danilo mette il pallone in calcio d’angolo. Al 37′ si fa vedere ancora il Milan, con Mario Pašalić che, lanciato in contropiede, spara un destro alto sulla traversa della porta difesa da Karnezis. Il Milan rischia, però, al 41′, con Rodrigo De Paul abile a liberarsi di De Sciglio ed a crossare teso in area piccola: nessun attaccante friulano, però, è bravo nella deviazione vincente. Nel finale di prima frazione di gioco Juraj Kucka, lanciato in profondità da Suso, prova a servire in area Carlos Bacca ma la palla è imprendibile per il colombiano. Un bel primo tempo termina, giustamente, con il risultato di 1-1 e l’ammonizione a Pašalić per fallo tattico.

Nella ripresa parte meglio l’Udinese con Duván Zapata, lanciato a rete da Théréau, il quale, in area piccola, si fa chiudere lo specchio della porta da Donnarumma. Al 52′, sull’asse iberico Deulofeu – Suso, il Milan va vicinissimo al gol: il sinistro a giro dell’ex Liverpool, però, viene deviata in corner e non finisce in rete. Sul corner susseguente, colpo di testa di Kucka bloccato facilmente da Karnezis. Ancora Deulofeu bravo ad involarsi in contropiede, qualche minuto più tardi, ed a servire Bacca, il cui tiro, forte, di destro, è parato con qualche difficoltà dal portiere dell’Udinese: sulla corta respinta arriva ancora l’ex calciatore dell’Everton, il quale, però, calcia sull’esterno della rete. Un minuto appena e Deulofeu si mette in proprio, tentanto un tiro da lontano, a giro, che non crea però difficoltà a Karnezis. Il Milan, ora, sembra trovarsi a suo agio, in ripartenza, nelle praterie lasciate dalla squadra friulana: Deulofeu, a sinistra, fa il bello ed il cattivo tempo e prova a servire in area Bacca: l’Udinese si salva, non senza difficoltà. Al 62′ il portiere greco della formazione di casa vola a togliere dall’incrocio dei pali un calcio di punizione di Suso. La partita è bella, aperta, con capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra: dopo un’occasione per il bianconero Zapata, ne arriva una per Bacca, chiuso bene dalla retroguardia di casa al 68′. Montella getta nella mischia Gianluca Lapadula per Bacca, poi si trova costretto a togliere De Sciglio, infortunato per un’entrataccia di De Paul, il quale, al minuto 73′, approfittando di un Milan momentaneamente in 10 uomini proprio per l’infortunio del laterale rossonero, in diagonale fretta Donnarumma per il vantaggio dell’Udinese. Immediata reazione del Milan, con Suso che tenta di servire Pašalić in area di rigore: il piatto del croato è centrale. A 5′ dal termine ci prova, per l’Udinese, Emil Hallfredsson, ma il suo tiro termina fuori con Donnarumma vigile. All’87’, in mischia in area di rigore, Lapadula centra il palo: Milan decisamente sfortunato. Al 93′ Théréau sfiora la rete del 3-1 con un bel tiro che spaventa Donnarumma, imitato da Zapata che si fa neutralizzare da Gigio. Finisce 2-1 per l’Udinese.

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy