Verso Spagna-Italia: le dichiarazioni del C.T. Lopetegui, Iniesta e Sergio Ramos

Domani sera, allo stadio ‘Santiago Bernabéu’, si disputa Spagna-Italia: ecco come è stata presentata, sponda ‘Furie Rosse’, la sfida in conferenza stampa

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Domani, sabato 2 settembre, alle ore 20:45, allo stadio ‘Santiago Bernabéu’ di Madrid, si disputerà Spagna-Italia, gara valevole per la vetta del Gruppo G della zona europea di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Attualmente, le due Nazionali sono appaiate in classifica a quota 16, ma la differenza reti è a favore degli spagnoli (+18 contro +14).

L’Italia dovrà per forza vincere nella Capitale iberica ed ecco perché oggi, intervenuto in conferenza stampa, il Commissario Tecnico delle ‘Furie Rosse’, Julen Lopetegui, ha avvertito sui rischi che può nascondere questa sfida: “Sarà una partita molto diversa rispetto l’andata (giocata allo ‘Stadium’ di Torino e terminata 1-1, n.d.r.). L’Italia ha sicuramente preparato cose diverse e toccherà a noi saper reagire, essere pronti ad ogni evenienza ed essere capaci di dare la nostra miglior versione – ha spiegato Lopetegui, come si può leggere su gazzetta.it -. In generale mi sembra inutile sprecare energie per pensare a ciò che faranno loro, l’importante siamo noi, il nostro gioco. Che è sempre lo stesso e a me la nostra prevedibilità piace, perché puntiamo e crediamo alle nostre virtù”.

Lopetegui ha poi parlato della possibilità di escludere, almeno in avvio, Álvaro Morata (“Anche se va contro i miei interessi giocare senza un nove può farci bene”), mentre dovrebbe accomodarsi in panchina anche ‘El Guaje’, David Villa, tornato in Nazionale dopo tre anni. Qualche dubbio in più, invece, per Marco Asensio, uomo del momento della ‘Selección’. In conferenza sono intervenuti anche il difensore del Real Madrid, Sergio Ramos, ed il centrocampista del Barcellona, ‘Don’ Andrés Iniesta, entrambi punti di forza della Spagna di Lopetegui.

“Lo stadio sarà pieno e questa è già una grande cosa – ha detto Iniesta -. L’apporto del pubblico sarà trascendentale e ci aiuterà a superare eventuali momenti di difficoltà, non ho alcun dubbio”. E Ramos: “Quando abbiamo giocato al Bernabéu il pubblico ha sempre risposto alla grande, ci ha caricato e trasportato e domani sarà di nuovo così. Chi veste questa maglia merita il massimo rispetto e la cosa vale anche per Piqué, uno che per la nazionale ha sempre dato tutto. Il Bernabéu è uno scenario unico e dobbiamo remare tutti nella stessa direzione, parlare degli eventuali fischi non aiuta”. Infine, sulla partita, sempre Ramos: “Spagna-Italia al momento è una delle migliori partite che ci sono al mondo. E se pensiamo che domani ci giochiamo un Mondiale la cosa vale ancora di più. Nel calcio attuale non so se c’è uno spettacolo migliore di quello offerto da queste due squadre”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Italia, Chiellini lascia il ritiro: salterà Spagna ed Israele

Verso Spagna-Italia: Belotti-Immobile o ne giocherà soltanto uno?

Italia, De Rossi: “Spagna? Siamo consapevoli di poter fare una piccola impresa”

Italia, Chiellini: “Bonucci è un fratello. In Spagna si giocherà sugli episodi”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy